Frascati, omicidio in un parcheggio: 55enne ucciso a coltellate al culmine di una lite

Ieri pomeriggio a Frascati, in provincia di Roma, un uomo di 55 anni è stato ucciso a coltellate dopo una lite in un parcheggio.

Carabinieri
Carabinieri (Corriereromano.it)

Un uomo di 55 anni è stato ucciso a coltellate al culmine di una lite scoppiata nel pomeriggio di ieri di Frascati, in provincia di Roma. La discussione è avvenuta in un parcheggio, dove secondo quanto riscostruito, un 33enne avrebbe colpito la vittima ed un altro uomo di 38 anni.

Sul posto, dopo l’allarme dei residenti, sono intervenuti i soccorsi del 118 e le forze dell’ordine. I sanitari hanno prestato soccorso al 38enne, mentre l’uomo di 55 anni raggiunto da una coltellata alla gola è stato trasportato in ospedale, dove è deceduto poco dopo. I carabinieri hanno poi fermato il 33enne ora accusato di omicidio.

Frascati, omicidio nel pomeriggio: 55enne ucciso a coltellate dopo una lite

Ambulanza
Ambulanza (Corriereromano.it)

Omicidio nel pomeriggio di ieri, sabato 30 dicembre, dove un 55enne di nazionalità tunisina è stato accoltellato e ucciso in un parcheggio di via San Francesco d’Assisi a Frascati, centro della provincia di Roma.

Non è ancora chiara la dinamica dell’accaduto, ma sembra, secondo le prime ricostruzioni apprese dalla redazione di Roma Today, che il 55enne abbia ingaggiato una discussione con un uomo di 33 anni di nazionalità romena che, al culmine della lite, avrebbe colpito la vittima con una coltellata alla gola. Nella colluttazione sarebbe rimasto ferito non gravemente anche un 38enne.

Alcuni residenti, subito dopo, hanno chiamato il numero unico per le emergenze ed in via San Francesco d’Assisi sono arrivati i carabinieri ed il personale medico del 118. I soccorritori hanno prestato le cure al 38enne sul posto, mentre l’uomo di 55 anni è stato trasferito d’urgenza presso l’ospedale San Sebastiano. Qui, purtroppo, i medici non hanno potuto far nulla per salvargli la vita: dopo qualche ora, il suo cuore ha smesso di battere per sempre.

Indagano i carabinieri

I militari dell’Arma hanno avviato le indagini per determinare con esattezza quanto accaduto e rintracciare il responsabile, datosi alla fuga dopo l’aggressione. Poco più tardi, i carabinieri hanno individuato il 33enne che è stato fermato con l’accusa di omicidio e portato in caserma per essere ascoltato. L’uomo, raggiunto dai militari, aveva ancora le mani sporche di sangue.

Sono in corso le indagini per stabilire il movente che ha scatenato la lite. Non si esclude che tutto possa essere legato al racket dei veicoli in sosta, dato che in quell’area sarebbero stati segnalati dei parcheggiatori abusivi.

Impostazioni privacy