Elefanti, si chiamano per nome: i risultati di uno studio

Gli elefanti continuano a stupire per la loro intelligenza, scoperto un altro modo in cui questi animali interagiscono tra loro

Elefanti, si chiamano per nome
Gli elefanti linguaggio -CorriereRomano.it

La natura è in grado di stupirci ogni giorno e tra le tantissime meraviglie del regno animali, gli elefanti rappresentano una delle creazioni più stupefacenti in assoluto. Questi animali non sono solamente i più grandi a camminare sulla terra ferma, ma sono anche da sempre studiati per le loro capacità intellettive. Sono tantissimi gli atteggiamenti che hanno da sempre incuriosito l’uomo e che riguardano questi pachidermi estremamente espressivi ed in grado di stringere rapporti sociali e di vera e propria amicizia. Un ultimo studio ha rivelato tuttavia che esistono altri aspetti che non conosciamo degli elefanti ed uno di questo sarebbe la particolare peculiarità di chiamarsi per nome, una peculiarità che avremmo giurato appartenere solo all’uomo.

L’uomo non è l’unico animale ad aver inventato i nomi! Anche gli elefanti usano questo particolare stratagemma evolutivo

Elefanti, si chiamano per nome
gli elefanti si chiamano e comunicano tra loro -CorriereRomano.it

Gli elefanti sono animali famosissimi per la loro memoria, una particolarità che quasi tutti conoscono di questi pachidermi, ma che non è l’unica ad elevarli ad un grado di intelligenza superiore. La loro attitudine a visitare i morti ed emozionarsi difronte le loro ossa, o quella di riconoscere oltre 200 membri tra quelli incontrati nella loro vita sono solo una parte di tutto ciò che di straordinario questi sanno fare.

Un recente studio, infatti, sostiene di aver scoperto una particolarità davvero bizzarra per il regno animale, ovvero la capacità degli elefanti di chiamarsi per nome. Ovviamente il loro modo di comunicare è diverso dal nostro ma la gamma di barriti che un elefante sa emettere è molto vasta e, a quanto pare alcuni specifici versi sono destinati a richiamare membri specifici del branco.

Attraverso rombi e brontolii di varia natura questi animali comunicherebbero tra loro ad un livello superiore, una caratteristica che per ora sembra essere però stata osservata solo tra gli elefanti africani. Per arrivare a tale scoperta gli scienziati hanno registrato e analizzato 527 richiami diversi provenienti da elefanti del nord del Kenya e di altri 98 da elefanti provenienti dal sud del Kenya. Con un’attenta ascolto si è poi cercato di capire se questi richiami fossero destinati a dei membri specifici ed a quali, osservando quelli che rispondevano alla “chiamata” avvicinandosi al chiamante. La scoperta eccezionale è che sono state evidenziate 119 vocalizzazioni diverse ed ognuna di queste in grado di richiamare un singolo esemplare.

Si chiamano per nome, la scoperta eccezionale

Elefanti, si chiamano per nome
Il richiamo degli elefanti -CorriereRomano.it

Ad aiutare l’identificazione dei vocalizzi è intercorsa anche l’IA, addestrata a riconoscere anche le minime variazioni di frequenza che dal solo orecchio umano sarebbero state quasi impossibile da riconoscere. Da tale studio sono poi emerse altre conclusioni, ovvero che esistono richiami per avvisare della presenza di un predatore oppure dell’avvistamento di fonti di acqua e cibo.

L’analisi dei richiami degli elefanti ha dunque aperto un nuovo capitolo in grado di farci capire più a fondo questi animali. Una comprensione che ne aumenta ancor di più il rispetto e che dovrebbe farci riflettere su quanto la natura sia straordinaria e su quanto ci sia ancora da scoprire al suo riguardo.

Impostazioni privacy