Cosa fare nell’immediato se il tuo cane vomita: i consigli del veterinario

Un esperto ha spiegato, attraverso un video sui social, cosa fare se il nostro cane ha vomitato e quando è il caso di contattare il veterinario.

Chi ha un cane sa bene che, nel corso del tempo, potrebbe presentarsi qualche piccolo problemuccio. A tal proposito, può capitare che il nostro amico a quattro zampe vomiti, il primo consiglio che vogliamo darvi è quello di non andare subito nel panico.

Tra i motivi potrebbe esserci l’ingestione di qualcosa che potrebbe avergli fatto male, ovviamente se la situazione tende a non migliorare allora è il caso di rivolgersi al nostro veterinario. In merito, a dare delle risposte un esperto del settore che spiega, tramite un video pubblicato su TikTok, cosa non fare subito dopo che il nostro cane ha rigurgitato.

Il nostro cane ha vomitato: i consigli del veterinario

Cane
Cane, cosa fare se vomita (Corriereromano.it)

Vi abbiamo appena detto che può accadere che al nostro cane capiti di vomitare, certo gli episodi non devono assolutamente verificarsi con frequenza, perché se così fosse potrebbe essere un segnale da non sottovalutare, in tal caso chiamare subito il veterinario è necessario. Se questo accade e rimane un episodio isolato, si possono adottare delle accortezze.

Tramite il suo profilo TikTok, dr.luca_vet, un esperto ha spiegato come agire subito dopo che il nostro amico a quattro zampe ha rigurgitato. Forse presi dalla preoccupazione, si tende sempre a far bere il nostro animale, una pratica che il veterinario sconsiglia assolutamente: è meglio, a tal proposito, attendere perché la distensione gastrica potrebbe provocare nuovamente il vomito. Stessa cosa vale per il cibo, anche in questo caso, il veterinario consiglia di attendere per scongiurare altri spiacevoli episodi.

Una domanda a questo punto sorge spontanea: quante ore devono passare prima di concedere acqua o cibo? Il consiglio è quello di aspettare almeno due ore, trascorso il tempo necessario, però, limitiamo le dosi di acqua e monitoriamo la situazione. Stesso discorso per il cibo.

Quando contattare il veterinario

Se la situazione, però, non tende a migliorare non esitiamo e contattiamo o portiamo il nostro amico a quattro zampe dal veterinario. Sarà lui ad occuparsi del nostro cane e fare tutti gli esami del caso, come nel caso di un gatto che ha ingerito dei nastrini. Sappiamo bene che chi possiede animali cerca sempre di proteggerli e si augura di non vederli mai soffrire, ma l’unico consiglio è quello, se si hanno dubbi, di rivolgersi agli esperti.

Impostazioni privacy