Conservare le castagne fresche e gustose a lungo è possibile: mia nonna lo faceva sempre e le mangiavamo tutto l’anno

Un trucco infallibile che ti farà gustare le castagne non solo in questo periodo, funziona alla perfezione!

Conservare le castagne fresche e gustose
come conservare le castagne (Corriereromano.it)

Le castagne sono il frutto che forse caratterizza in maniera più classica la stagione autunnale, un frutto considerato povero ma che, in realtà, è ricco di nutrienti importantissimi che lo hanno reso la base della dieta di molte famiglie nei secoli scorsi. Ormai gustare castagne è diventato però più uno sfizio, un momento per condividere del tempo insieme e regalarsi una coccola sotto il sapore gusto di queste meraviglie di stagione.

Una coccola che però per molti non dura molto, infatti le castagne si avvieranno a sparire presto dai banchi del mercato e per gustarle ancora dovremo attendere quasi un anno, o almeno questo è ciò che la maggior parte delle persone crede! Si, perché esiste un trucco infallibile che pochi conoscono per conservare questo tesoro autunnale e poterlo gustare quando vuoi, anche fuori stagione.

Castagne rum e miele, un sistema gustoso che conserva le castagne intatte tutto l’anno!

Conservare le castagne fresche e gustose
Castagne rum e miele (Corriereromano.it)

Nei tempi antichi le castagne sono sempre state la base dell’alimentazione di moltissime famiglie motivo per cui anche la tecnica della loro conservazione è stata affinata nel tempo per far sì che queste delizie potessero essere mantenute tutto l’anno. Sono tantissimi, dunque, i modi per conservare le castagne, alcuni dei quali prevedono la trasformazione di questo prodotto.

Una delle ricetto meno conosciute ma sicuramente da provare è quella delle castagne miele e rum, da fare in questo periodo e da gustare quando vorrete, e perché no anche per stupire i vostri ospiti nel pranzo di natale.

Conservare le castagne? ora si può con questa semplice e gustosa tecnica

Conservare le castagne fresche e gustose
conservare le castagne (Corriereromano.it)

Per iniziare dovremo lavare bene le castagne, asciugarle ed inciderle come preferiamo, a questo punto inizierà la cottura che andrà fatta versando le castagne in acqua bollente per circa 10 minuti.

Dopo averle tirate fuori e atteso che si scolino e raffreddino penseremo alla sbucciatura, facendo attenzione che venga via anche la pellicola interna. Mettiamo ora un pentolino con 150 gr di zuccheri sul fuoco ed aggiungiamo la stessa quantità di acqua facendo cuocere lentamente fin quando non inizierà a formarsi la classica schiuma, a questo punto uniamo 100 ml di miele e dopo un paio di minuti spegnere tutto e aggiungete anche 100 ml di rum.

Ora avrete bisogno di alcuni barattoli ben puliti e sterilizzati nel quale andremo ad adagiare le nostre castagne sgusciate, riempiremo bene il vasetto e verseremo sopra il nostro sciroppo al rum ancora caldo fino a coprire completamente le castagne.

Chiudiamo i barattoli e creiamo il sottovuoto inserendo ancora il tutto in una pentola e facendo bollire per 15 minuti. L’ideale è di far riposare tutto almeno 15 giorni prima di gustare questa delizia che potrà divenire una chicca golosa da inserire per un dessert o per un fine pasto da grandi occasioni.

Impostazioni privacy