Con le fettuccine alla papalina stupisci tutti senza perdere tempo: il piatto elegante delle occasioni speciali

Fettuccine alla papalina: un piatto tipico della tradizione romana meno conosciuto che deve essere riportato alla luce. 

Fettuccine alla papalina in piatto
Ricetta tipica romanesca: ecco le fettuccine alla papalina (Corriereromano.it)

Continuiamo la nostra “guerra” alla normalizzazione dell’idea che la cucina romana sia solo supplì e carbonara. La storia della nostra città racchiude dentro di se molte tradizioni culinarie uniche nel suo genere che hanno modificato il volto della capitale del mondo. Oggi parliamo di un primo piatto meno conosciuto ma elegante, raffinato e di grande gusto: le fettuccine alla papalina.

Fettuccine alla papalina: il piatto della tradizione dimenticato

Fettuccine fatte in casa
Fettuccine alla papalina: ecco la ricetta storica (Corriereromano.it)

Quando parliamo di fettuccine alla papalina, parliamo di un piatto tipico della tradizione romanesca che, non essendo più così comune, non rientra fra i soliti piatti già fin troppe volte citati. Questa volta, infatti, citeremo al carbonara come la sorella più verace e diretta delle fettuccine alla papalina. Sì, perché, anche se il procedimento in alcuni passaggi è diverso, l’origine di questo piatto prende forma proprio a “causa” dell’esistenza della carbonara. Le fettuccine alla papalina sono, letteralmente, un tentativo elegante di riprodurre i gusti della carbonara ma in maniera più altolocata e costosa. Già il nome ci dice da dove arrivino le origini di questo primo piatto: “papalina“, un richiamo ironico al papa.

La papalina, infatti, è un copricapo oramai non più in uso, che indossavano dalle persone più anziane in casa. Aveva un forma tonda con una nappa penzolante e ricordava, ecco il nomignolo, lo zucchetto del papa. Le fettuccine alla papalina, infatti, sono una imitazione di qualcos’altro che partiva dalla richiesta del Papa Pio XII al cuoco Eugenio Pacelli, di creare una ricetta che fosse gustosa come la carbonara, ma più raffinata. Ecco quindi l’arrivo della cipolla, del burro e della panna, la sostituzione del guanciale con il prosciutto e del pecorino con il parmigiano.

La sorella della carbonara: le fettuccine alla papalina

Vediamo, quindi, gli ingredienti che serviranno per cucinare le fettuccine alla papalina; avremo bisogno di 250 g di fettuccine fresche all’uovo, 50 g di burro, 120 g di prosciutto crudo tagliato a dadini, 100 ml di panna fresca e 60 g di parmigiano e 3 uova. Unico ingrediente in comune con la carbonara, le uova saranno il nostro collante del piatto.

Prima di tutto, in una ciotola a parte, apriamo le uova, insieme al parmigiano e un filo di panna. Mescolate e costituirete la crema che farà da attore principale della nostra papalina. A parte, tritate la cipolla e, insieme al burro ed inserendo, al bisogno, acqua calda. Dopo la prima parte della cottura, inserite i cubetti di prosciutto e lasciate cuocere per qualche minuto. Infine unite tutto nella ciotola con la crema appena creata, insieme alle fettuccine cotte. Ed ecco avrete la vostra fettuccina alla papalina,

Impostazioni privacy