Con il cavolfiore facciamo un contorno da leccarsi i baffi: saporito e velocissimo

Una ricetta a base di cavolfiore che renderà felici tutti, anche i più restii a mangiare questa elicata verdura di stagione

Cavolfiore
Cavolfiore (corriereromano.it)

Signore e Signori, con l’arrivo della stagione fredda è arrivato anche lui, il mitico cavolfiore. Delicato ma saporito è inspiegabilmente molto temuto sia dai grandi che dai piccini. Il povero martire della verdura, amato quanto detestato, ma straordinariamente ricco di nutrienti vari e dalle potenzialità impensabili. Con il cavolfiore si possono fare decine di ricette diverse. Dai contorni ai primi piatti, dalle spume alle zuppe, dalle frittelle alla pasta. Ha potenzialità talmente vaste che spesso quando ce lo si trova di fronte ci si impalla, incerti sul modo migliore per sfruttarlo a pieno.

Il nostro scopo di oggi è quello di portarvi una ricetta facile, economica, veloce e che riuscirà a far risaltare tutte le parti positive di questo ortaggio. Vi assicuriamo che con questo semplice procedimento anche i più schizzinosi arriveranno a chiedere il bis. La ricetta è quella del cavolfiore alla romagnola, un piatto contadino della tradizione italiana. Cottura in padella per far si che tutti i sapori vengano esaltati. 10 minuti di preparazione ai quali andranno poi aggiunti circa 25 minuti di cottura vera e propria. Ma bano alle ciance, passiamo alla ricetta.

Cavolfiore alla Romagnola, la ricetta

Cavolfiore
Cavolfiore (corriereromano.it)

tutto quello che vi servirà sarà un bel cavolfiore maturo, dal peso di circa 800 grammi, 200 grammi di polpa di pomodoro, circa 4 o 5 cucchiai di olio d’oliva, a seconda dei gusti, 1 spicchio d’aglio per insaporire, 1 bel mazzetto di odoroso prezzemolo fresco, 20 grammi di parmigiano grattugiato e in fine, sale e pepe a sentimento. procurati gli ingredienti non mancherà altro che preparare le stoviglie da utilizzare. ponete quindi sul tavolo un bel tagliere, prendete un coltello e iniziate a tagliare il cavolfiore. Pezzi né troppo grandi, né troppo piccoli, lavatelo a dovere ed asciugatelo. Adesso prendete una padella, meglio se antiaderente. Fate soffriggere per qualche secondo l’aglio nell’olio e poi versate all’interno della padella il prezzemolo.

Lasciate appassire il composto e poi unite il cavolfiore. Aggiustate con il sale e con il pepe, poi lasciate andare il tutto a fiamma viva per circa 3 minuti, senza però lasciarlo attaccare. Fatto questo potrete aggiungere la polpa di pomodoro, cuocete per altri 20 minuti e una volta passato questo tempo, non rimarrà che aggiungere il parmigiano. Qualche pizzico di prezzemolo precedentemente tritato a fresco c starà benissimo e aggiungerà quel tocco finale di colore al piatto. Gustate questo delizioso piatto come contorno assieme magari a della carne o anche a delle uova. Se preferite però, andrà bene anche come portata principale, assieme a del pane fresco o a delle bruschette aglio e olio.

Impostazioni privacy