Cani e freddo, come creare un ambiente confortevole per i nostri amici a 4 zampe

Il freddo incombe ed anche i nostri pelosetti hanno bisogno di protezione, dovresti agire subito!

Cani e freddo, come creare un ambiente confortevole
Cane come protteggerlo dal freddo (Corriereromano.it)

Il freddo può mettere a dura prova non solo gli umani ma anche i cani che non sono immuni dalle influenze generate dal cambio di temperatura. Soprattutto nelle regioni più a nord, infatti, le temperature sono già scese e soprattutto nelle ore notturne i cani che vivono all’aperto potrebbero soffrire a causa del freddo. Seppur questi animali siano in parte abituati alla vita all’aperto, esistono accorgimenti che dovremmo assolutamente prendere e che toccano diversi aspetti, operando nel modo giusto il nostro cane potrà essere al riparo dal freddo e vivere una vita lunga e confortevole.

Aiuta il tuo cane nel periodo invernale, con questa strategia lo terrai al riparo in maniera super funzionale!

Cani e freddo, come creare un ambiente confortevole
Alimentazione più ricchi di grassi e proteine (Corriereromano.it)

La gestione del cane di casa dovrebbe essere fatta in maniera più accurata e variabile e tenere conto di alcuni fattori che spesso tendiamo a sottovalutare. Con l’arrivo del freddo, ad esempio, mantenere lo stesso regime alimentare non è una buona idea, questo invece dovrebbe variare per offrire al cane la giusta protezione. Per combattere il freddo e mantenere la giusta temperatura corporea in inverno, infatti l’organismo brucia più energia, motivo per cui dovremmo fornire pasti differenti, più ricchi di grassi e proteine.

Il grasso è uno dei maggiori isolanti naturali e non variando la dieta, soprattutto nei cani che vivono all’esterno, questi tenderanno a dimagrire in inverno, sentendo così ancora più freddo e rischiando di ammalarsi con maggior probabilità. Anche l’ambiente in cui questi vivono dovrebbe essere adeguatamente predisposto, nella scelta della cuccia e del suo posizionamento, infatti, esistono fattori importantissimi da tenere a mente.

Una cuccia dovrebbe essere in primo luogo adatta alla grandezza del cane, una cuccia troppo grande, infatti, non permetterà al cane di riscaldare l’ambiente con il suo calore corporeo, costringendolo a notti in preda al gelo. Anche la coibentazione è un fattore importante, scegliendo di isolare le pareti della cuccia, infatti, ricreeremo un effetto “termos” molto utile per proteggere il cane dal freddo ma anche dal caldo eccessivo in estate.

Cani e freddo, come creare un ambiente confortevole
cuccia rialzata eben isolata (Corriereromano.it)

Anche il posizionamento della cuccia è poi cruciale, questa dovrebbe essere sempre rialzata da terra per evitare che il cane risenta dell’umidità e del freddo del terreno, allo stesso tempo dovrebbe poi essere riparata dai venti freddi del nord e dalla pioggia che non dovrebbe mai arrivare ad entrare oltre la soglia della cuccia. Se accadesse questo, il nostro cane si ritroverebbe umido ed infreddolito, una situazione che potrebbe incentivare problemi di reumatismi e gravare molto sul suo benessere.

La cura di questi aspetti è essenziale per tutte le razze, che siano queste a pelo corto o lungo, anche se è evidente che accortezze maggiori andrebbero prese ancor di più per le razze con minor presenza di sottopelo. Bastano pochi accorgimenti per fare una grossa differenza ed innalzare la qualità della vita del tuo cane, non trascurare questi aspetti porterà i suoi frutti e potrà farti dormire notti tranquille nella sicurezza che il tuo amico peloso non stia soffrendo per il freddo invernale.

Impostazioni privacy