Bagno a Ripoli, incendio divampa in un appartamento: coppia trovata morta

Una coppia di anziani è stata trovata morta ieri pomeriggio in un appartamento di Bagno a Ripoli, in provincia di Firenze, dove è divampato un incendio.

Vigili del Fuoco
Vigili del Fuoco (Corriereromano.it)

Tragedia nel pomeriggio di ieri Bagno a Ripoli, comune della provincia di Firenze. Una coppia di anziani è stata rinvenuta senza vita all’interno dell’appartamento in cui vivevano, dove era divampato un vasto incendio.

Scattato l’allarme, presso l’abitazione sono arrivate le squadre dei vigili del fuoco e gli operatori sanitari del 118. I pompieri, spento il rogo, hanno rinvenuto i corpi dei due anziani: purtroppo, i soccorsi non hanno potuto far altro che appurarne la morte. Ora si sta indagando per determinare le cause che hanno dato origine alle fiamme.

Bagno a Ripoli, incendio in un appartamento: coppia di anziani trovati privi di vita

Vigili del Fuoco
Vigili del Fuoco (Corriereromano.it)

Un uomo di 84 anni e la moglie 83enne sono morti nel pomeriggio di ieri, martedì 5 dicembre, in seguito ad un incendio scoppiato all’interno della loro abitazione, un appartamento in località Osteria Nuova a Bagno a Ripoli, in provincia di Firenze.

Dopo la segnalazione, sul posto si sono precipitate le squadre dei vigili del fuoco e l’equipe medica del 118. I pompieri hanno avviato subito le operazioni di spegnimento delle fiamme e, una volta fatto ingresso nell’appartamento, hanno rinvenuto i corpi dei due coniugi. Purtroppo, i sanitari hanno potuto solo dichiararne la morte.

Da quanto appurato, come riportano alcune fonti locali e la redazione di Fanpage, sembra che i due anziani siano deceduti a poca distanza di tempo l’uno dall’altro probabilmente per le esalazioni del fumo provocato dalle fiamme che ha invaso l’intero immobile.

Ancora da stabilire le cause del rogo

Oltre alle squadre di soccorso, sono arrivate anche le forze dell’ordine che hanno identificato le vittime e, insieme ai vigili del fuoco, hanno provveduto agli accertamenti ed i rilievi del caso per stabilire con certezza le cause che hanno provocato il rogo, non ancora del tutto chiare. L’ipotesi al momento più accreditata è quella di un cortocircuito, ma a determinarlo saranno le successive indagini. I pompieri si sono anche occupati delle operazioni di bonifica e per la rimessa in sicurezza dell’immobile.

Impostazioni privacy