Ammorbidente, non solo per la lavatrice: usalo in casa così e non ne farai più a meno

Sapevi che l’ammorbidente puoi utilizzarlo anche per altre faccende domestiche e per profumare i vestiti? Scopri come fare e tutti i passaggi da seguire.

Ammorbidente
Ammorbidente, gli altri utilizzi in casa del prodotto (Corriereromano.it)

È risaputo che l’ammorbidente non è solo utile per il nostro bucato, ma siamo sicuri di conoscere tutti i segreti di questo prodotto o meglio come potremmo impiegarlo? Oggi, in merito faremo chiarezza e vi spiegheremo come utilizzare e dove l’ammorbidente.

Sappiamo bene che il profumo del prodotto in questione è inconfondibile e ci piacerebbe sentirlo di continuo, tanti si chiedono se questo sia possibile. La risposta è assolutamente sì, ma scopriamo in che modo.

Ammorbidente, utilizzarlo per le faccende domestiche per ambienti profumati

Ammorbidente
Ammorbidente, come usarlo per le altre faccende domestiche (Corriereromano.it)

Rientrare in casa ed essere “avvolti” dagli odori che tanto ci piacciono è una sensazione unica, fra questi non possiamo non citare quello dell’ammorbidente. In tal senso, quante volte abbiamo girovagato tra gli scaffali del supermercato per andare alla ricerca del prodotto che più ci piace, accade che nel corso del tempo ne proviamo diversi, ma solo dopo un po’ riusciremo a trovare quello che più ci si addice.

Cambiarlo sarà impossibile, considerato che finalmente i nostri vestiti avranno un profumo inebriante. Sapete, che questo odore si potrà avere in casa? In che modo? Ve lo diciamo subito.

In prima battuta, possiamo utilizzare l’ammorbidente per profumare i nostri ambienti, in questo caso è necessario munirsi di uno spruzzino e aggiungere tre bicchieri d’acqua e un misurino del nostro prodotto preferito, agitiamo per circa 30 secondi. Infine, bisognerà spruzzare il nostro composto su tende, tappeti e divani, ovviamente è bene non esagerare con gli spruzzi ne bastano veramente pochi per avere una casa in men che non si dica profumata.

La seconda soluzione è quella di utilizzare l’ammorbidente anche per pulire i mobili, anche in questo caso bisognerà prima diluire il prodotto con acqua e di seguito spruzzarlo sulle superfici e servirsi di un panno in microfibra per strofinare. Il nostro consiglio è quello di risciacquarlo per evitare possibili residui. Se desideriamo avere l’odore dell’ammorbidente anche in bagno, possiamo pensare di collocare in alcuni punti della stanza dei fiori finti, ma prima procediamo riempiendo una bacinella con acqua tiepida e aggiungiamo un misurino di ammorbidente, immergiamo per qualche minuto i nostri fiori e in un battito di ciglia odoreranno del nostro profumo preferito. Si tratta di alcuni dei tanti metodi della nonna per le faccende domestiche, come quelli per rimuovere il calcare.

Un’altra strada da percorrere

Avete mai provato a rinfrescare la carta da parati con il vostro ammorbidente preferito? Anche in questo caso prima di agire è bene preparare una miscela, in secondo luogo dobbiamo versarla all’interno di una bacinella, muniamoci di un panno in microfibra e immergiamolo, ma ricordiamoci di strizzarlo bene, adesso siamo pronti per utilizzarlo sui nostri muri. Quanti di voi conoscevano questi metodi?

Impostazioni privacy