Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Tecnologie
 
» Prima Pagina » Tecnologie
 
 

Google Play Music

Come ascoltare la propria musica ovunque

Quante volte ci è capitato di canticchiare un canzone e di volerla ascoltare subito? Una soluzione potrebbe essere avere sempre con sé un lettore mp3 con tutta la nostra libreria musicale oppure trasferirla sullo smartphone. E se il brano che avete in testa è su un cd nella vostra libreria? Google Play Music è la soluzione perfetta per avere sempre a portata di cuffia tutta la vostra musica, una sorta di Spotify ma senza abbonamento.

PRIMO PASSO
Il punto di partenza è possedere un account Gmail, meglio ancora se in tasca c'è uno smartphone Android e non un iPhone. A questo punto occorre scaricare sul Computer Music Manager, il software fornito da Google e, contestualmente l'applicazione per smatphone dal Play Store, Google Play Music.

SINCRONIZZAZIONE MUSICA
Una volta installato Music Mangaer troverete un'iconcina arancione nella barra Start, vicino l'orologio per intenderci. Cliccandoci sopra due volte si aprirà una piccolo riquadro con 4 schede principali e il tasto per accedere al Player Musicale.
Nella scheda Carica, cliccando su “aggiungi cartella” inserirete gli album di vostro interesse, un'intera discografia o semplicemente una playlist personale. Nella seconda scheda, Download, è invece possibile scaricare un brano precedentemente inserito e averlo disponibile fisicamente sul Computer.
Terminata la sincronizzazione, sul server associato al vostro account Google, potete cliccare su Vai al Music Player e ascoltare la vostra musica.

BUON ASCOLTO
Il risultato finale sarà quello di avere tutta la propria libreria musicale sempre a disposizione. Se siete in ufficio o a casa di un amico basterà accedere a play.google.com/music, inserire le vostre credenziali e accedere alla libreria musicale personale.
Se invece siete fuori e sentite il bisogno di liberare la mente con un po' di buona musica ecco che entra in gioco l'app dedicata per smartphone. Niente più lettori mp3 o musica sul cellulare. Sfruttando la connessione dati, chi possiede uno smartphone non può non averla, Google Play Music vi permetterà di ascoltare i brani sincronizzati in precedenza. Il consumo di dati e soprattutto di batteria è davvero esiguo, la qualità audio ottima. In aggiunta, il lettore musicale vi consente anche di creare delle playlist dei brani preferiti, di generare dei mix istantanei e anche di acquistare musica.


Se non dovessero bastare i brani che avete caricato, Google offre un servizio di musica in streaming, da smartphone o Pc, del tutto simile a Spotify ma con un costo mensile leggermente inferiore, 8 euro/mese. Anche in questo caso i primi 30 giorni di abbonamento sono di prova gratuita del servizio.

Per consigli o segnalazioni scrivete a: tecknologie@corriereromano.it
Stefano Soriano

 
 

[03-10-2013]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE