Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Tecnologie
 
» Prima Pagina » Tecnologie
 
 

WhatsApp a pagamento?

Dopo le numerose richieste di aiuto sui link malevoli contenuti in alcuni messaggi di WhatsApp, torniamo a parlare di quest’app per fare chiarezza su alcune bufale e “catene di Sant’Antonio” che circolano in questi giorni.
Alcuni giorni fa ho ricevuto un messaggio da una mia amica, la quale mi invitava a inoltrare ad altri 10 contatti quel messaggio per evitare che WhatsApp mi facesse pagare 0.01 cent per ogni messaggio inviato.
A questo si aggiungono i numerosi articoli scritti da molti blog nei quali si legge che WhatsApp non diventerà mai a pagamento e che si tratta di una bufala colossale.  


E’ bene fare  un po’ di chiarezza riportando il comunicato ufficiale del Team di WhatsApp nel quale si fa riferimento all’abbonamento del servizio di messaggistica:

- [...]. Ci teniamo a sottolineare che WhatsApp non addebiterà mai in modo automatico dei costi di abbonamento.


Per iPhone c'è un addebito una volta soltanto:  quando viene scaricata per la prima volta l'app. Fortunatamente Apple consente di ri-scaricare WhatsApp a titolo gratuito tutte le volte che serve. Ricorda di usare ogni volta lo stesso AppleID.

Per tutti gli altri tipi di telefono (Android, BlackBerry, Windows Phone e Nokia) WhatsApp è gratis da scaricare e provare per il primo anno. Quindi, puoi decidere se abbonarti per un altro anno pagando 0.79 centesimi. –

Molti si chiederanno come mai non hanno ancora pagato il costo annuale dell’abbonamento nonostante stiano utilizzando l’app da più di anno. La risposta è semplice, ed è riportata nelle informazioni del vostro account. In particolare, per vedere quando scade la “prova gratuita del servizio” basta cliccare su Impostazioni – Informazioni account – informazioni di pagamento.

Informazioni pagamento
Nella foto viene visualizzata la mia scadenza, prorogata sempre di altri 6 mesi nonostante io usi WhatsApp da quasi due anni. La scelta di allungare la prova gratuita per tutti i dispositivi senza marchio Apple non è stata ancora chiarita dai creatori dell’app.
Ciò nonostante, un abbonamento annuale a  0.79 cent, che permette di inviare migliaia di messaggi, foto, video non mi sembra una cifra esorbitante.  Voi cosa ne pensate?

Per consigli o segnalazioni scrivete a: tecknologie@corriereromano.it
Stefano Soriano

 
 

[05-12-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE