Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Teatro Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Teatro Roma
 
 

Presentato il Magna Graecia Teatro Festival, la direzione di Giorgio Albertazzi

Dal 13 luglio in Calabria con un cast d'eccezione: su tutti Michele Placido, Enrico Montesano e Massimo Ranieri

Parte da Roma il Magna Graecia Teatro Festival Calabria, una manifestazione culturale che si terrà in Calabria dal 13 luglio al 29 agosto. E' stata infatti presentata in mattinata nella capitale la rassegna teatrale che "viaggerà" per la Calabria tra teatri millenari e luoghi d'importanza archeologica. Le qualità che contraddistinguono la decima edizione del Magna Graecia Teatro Festival sono prestigio, passione ed autorevolezza. La rassegna teatrale itinerante, organizzata dall’Assessorato alla Cultura della Regione Calabria, sarà in tredici siti archeologici calabresi diversi, con la direzione artistica di Giorgio Albertazzi, che ha scelto il tema di quest’anno: Agorà, la piazza, la polis. “Con il Magna Graecia Teatro Festival – afferma l’assessore Caligiuri – la Calabria conferma la sua modificazione genetica: da terra di problemi in area di opportunità, da un'immagine opaca a un messaggio nitido, da consumatore a produttore di cultura. Ci stiamo provando anche facendo rivivere dopo millenni i teatri della Magna Grecia e di Roma, con eventi di grande fascino, con la regia impareggiabile di Giorgio Albertazzi”.

IL PROGRAMMA COMPLETO

Il cartellone del festival composto da Albertazzi, che prenderà il via il prossimo 13 luglio e terminerà il 29 agosto, è di livello assoluto, con la presenza dei più grandi nomi del teatro e dello spettacolo italiano. Tra questi, Massimo Ranieri nella doppia veste di regista e protagonista del Riccardo III di Shakespeare, prodotto dal Magna Graecia Teatro Festival con il Festival del Teatro Shakespeariano di Verona, che ha la colonna sonora di Ennio Morricone; Michele Placido con lo spettacolo Amor ch’a nullo amato amar perdona; Enrico Montesano che aprirà il festival con la serata in programma il 13 luglio a Reggio Calabria intitolata Agorà; Elisabetta Pozzi che interpreterà la Giovanna D’Arco di Maria Luisa Spaziani; Mariangela D’Abbraccio nello spettacolo Pathos in cui accompagnata dalla pianista Vicky Schaetzinger presenta un repertorio che incrocia le profonde assonanze tra le musiche popolari del mondo; il Romanzo Mitologico del duo comico Battaglia & Miseferi che sarà affiancato, tra gli altri, da Angelica Artemisia Pedatella; la Medea con Caterina Costantini, Lorenza Guerrieri e Riccardo Polizzy Carbonelli.

PRESENTAZIONE MAGNA GRAECIA TEATRO FESTIVAL

Nel festival spazio anche a giovani drammaturghi, registi, musicisti e attori con produzioni originali, come Ilaria Porceddu, seconda classificata al festival di Sanremo 2013 nella categoria giovani, Attilio Fontana ex leader della boyband dei Ragazzitaliani ed Emiliano Reggente, giovane talento del teatro italiano, tutti insieme nello spettacolo Agorafollia, e Storie in piazza, lo spettacolo proposto dalla Banda Borbonica, composta da importanti artisti delle scene nazionali e calabresi: Salvatore Esposito (voce recitante), Patrizio Trampetti (voce e chitarra), Alfio Antico (tammorre e voce) Marina Mulopulos (voce) e l'orchestra di Paolo del Vecchio. Infine, spazio anche alle più interessanti proposte delle compagnie indipendenti del teatro calabrese, come le Officine Jonike delle Arti con La lunga notte di Medea di Corrado Alvaro, il Porta Cenere ne Il piccolo Ulisse e il Vaporetto Allegro ne Il medico per forza di Moliere.

Dodici gli spettacoli proposti, per un totale di 51 rappresentazioni, che andranno in scena nei siti archeologici calabresi messi a disposizione dalla Soprintendenza ai beni archeologici e culturali e dalla Soprintendenza ai beni storici e artistici della Regione Calabria: il Parco Archeologico Scolacium a Borgia (Cz), la Villa Romana di Casignana (Rc), il Parco Archeologico di Sibari a Cassano allo Ionio (Cs), il Parco Archeologico di Capo Colonna a Crotone (Cz), l’Anfiteatro dei Ruderi di Cirella a Diamante (Cs), l’Abbazia Benedettina di Lamezia Terme (Cz), Il Parco Archeologico di Locri Epizefiri a Locri (Rc), il Parco Archeologico di Kaulon a Monasterace (Rc), il Parco Archeologico dei Tauriani a Palmi (Rc), Reggio Calabria, la Torre Marrana di Ricadi (Vv), l’Area Archeologica dell’antica Medma di Rosarno (Rc), il Castello Normanno-Svevo di Vibo Valentia.

[03-07-2013]

 
Lascia il tuo commento