Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Rugby
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Rugby
 
 

Eccellenza: Mogliano Prato in finale

Sabato prossimo i veneti e i toscani si giocheranno il titolo

Viadana - Mogliano– Mogliano in finale. Incredibile ma vero. Allo 'Zaffanella' i veneti perdono 13-6 ma la spuntano nel doppio confronto. A fare la differenza, dopo il 18-8 dell’andata, sono appena tre punti. E per Viadana è una sentenza amarissima.
Nei primi minuti Mogliano spreca due calci di punizione, Viadana invece le sue punizioni le gioca tutte in touche. L’obiettivo è il bersaglio grosso: i padroni di casa si parcheggiano a due passi della linea di meta degli ospiti costringendoli a ricorrere a un fallo dopo l’altro per uscirne vivi. È un assedio lunghissimo: in un quarto d’ora Mogliano si prende tre cartellini gialli, Viadana spreca l’inverosimile ma alla fine sfonda. La meta arriva al 28°, ed è l’unica di un primo tempo che si chiude sul 10-3. La ripresa non cambia di una virgola: Mogliano difende, Viadana carica a testa bassa e al 62° completa la rimonta: la punizione di Fenner vale il sorpasso nel doppio confronto. Il fatto è che Mogliano soffre terribilmente ma non muore mai e quattro minuti dopo riacciuffa il pass per la finale su calcio di punizione. Arriva la pioggia, i veneti trovano energie chissà dove, Viadana comincia a capire che la finale gli sta sfuggendo di mano e prova ad affidarsi alla mischia per conquistare la punizione che potrebbe decidere il match: ma Fenner calcia malissimo, e il punteggio non cambia più. In finale ci vanno i veneti.

Calvisano – Prato – Insieme al Mogliano, sabato prossimo, ci sarà Prato. I toscani perdono in casa del Calvisano per 14-6 ma conservano la dote maturata nella gara d’andata. Prato imposta il match sulla difesa, speculando sugli errori degli avversari e lasciando scorrere il tempo. Calvisano ci prova a ribaltare la situazione, la voglia non manca, ma con una touche così è impossibile andare lontano.
Dopo la sconfitta per 24-6 all’andata, Calvisano sa di non poter fare tanti calcoli. E così i lombardi scendono in campo concentratissimi, trovando la meta già dopo due minuti. Prato però non si mette paura e gioca la sua partita. Ne viene fuori un match piacevolissimo in perfetto equilibrio fino al 23°: Prato resta in quattordici uomini, Calvisano ne approfitta e segna subito con Vunisa. I lombardi vanno così al riposo sul 14-3, praticamente a metà dell’opera, e a inizio secondo tempo riprendono a macinare gioco. Ma se funziona bene la mischia chiusa, la touche è una vera tragedia. Il tempo passa, il Prato regge bene e gioca con un occhio al cronometro. Calvisano si ritrova per le mani un rebus sempre più complicato: il gioco lo fanno i lombardi, la palla ce l’hanno spesso loro, ma non sono mai pericolosi e il punteggio resta inchiodato su un 14-3 che non basta. A segnare, alla fine, sono gli ospiti che al 74° mettono dentro la punizione che virtualmente chiude il match. Prato conquista meritatamente la finale e sabato prossimo vestirà i panni della favorita.

Eccellenza – play off
Viadana rugby – Marchiol Mogliano 13-6 (andata 8-18)
Cammi Calvisano – Estra I Cavalieri Prato 14-6 (andata 6-24)

Finale
Estra I Cavalieri Prato - Marchiol Mogliano

Antonio Scafati

[18-05-2013]

 
Lascia il tuo commento