Giornale di informazione di Roma - Lunedi 23 ottobre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Sport Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma
 
 

Rally di Roma Capitale, lutto per la morte di Garosci

il pilota piemontese colpito da un malore mentre era alla guida. Annullata la manifestazione

Lutto al Rally di Roma Capitale, interrotto dopo la morte del pilota torinese Emanuele Garosci. Il 41 enne, imprenditore, titolare di un albergo a Venezia è stato colto da un improvviso malore ieri mattina mentre era alla guida della sua Citroen C4, all’inizio della terza prova speciale. Garosci è riuscito ad accostare la sua auto ma i soccorsi, giunti sul posto in appena tre minuti, non hanno potuto salvare il pilota. La direzione gara, insieme a tutti i concorrenti, ha deciso di sospendere la competizione iniziata sabato con lo spettacolo della prova speciale dell’Eur, al Colosseo Quadrato.

Come l’anno scorso la tribuna naturale del Palazzo della Civiltà del Lavoro ha accolto migliaia di romani che hanno ammirato le prodezze di piloti del calibro di Paolo Angelucci, campione italiano a bordo della sua Pegeout 208.

Il più veloce nella prova speciale dell’Eur è stato l’Agrigentino Alfonso di Benedetto al volante della Peugeot 207 s2000, che ha percorso i tortuosi due chilometri del circuito in 2 minuti e 17 secondi. Subito dietro a Di Benedetto si è classificato il bergamasco Alessandro Perico, su Peugeot 208. Il rally di Roma capitale tornerà l’anno prossimo come prova ufficiale del campionato italiano. Il livello della competizione crescerà ancora portando a correre tra le strade della prova speciale dell’Eur i migliori d’Italia.

[10-11-2014]

 
Lascia il tuo commento