Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
A tutto gas
 
» Prima Pagina » Sport Roma » A tutto gas
 
 

F1, harakiri Mercedes. Prima gioia per Ricciardo

I guai tecnici e l'australiano della Red Bull interrompono il dominio Mercedes

Fa festa a Montreal l'australiano Daniel Ricciardo che con la sua Red Bull interrompe il monologo delle Mercedes, vincendo il suo primo gran premio davanti al leader della classifica mondiale, Nico Rosberg, con un sorpasso da cineteca a una manciata di giri dalla fine ma che comunque mantiene saldo il primato in classifica. Terza la Red Bull di Sebastian Vettel. È invece costretto al ritiro l'altro pilota della Mercedes, Lewis Hamilton, che al 48/o giro, dopo aver a lungo lottato con Rosberg per la prima posizione deve abbandonare la gara per un problema al kers. Non va oltre il sesto posto la Ferrari di Fernando Alonso mentre Kimi Raikkonen chiude decimo. Paura all'ultimo giro per un violento urto tra la Force India di Sergio Perez e la Williams di Felipe Massa: i due finiscono contro le barriere dopo un violento contatto ma per fortuna escono illesi dalle monoposto tra gli applausi del pubblico. La gara per tre quarti è stata abbastanza noiosa, a parte il contatto tra le due Marussia al primo giro con l'ingresso della safety car, poi c'è stato il solito monologo Mercedes andato avanti più o meno per una cinquantina di giri, fino al ritiro di Hamilton. Poi anche Rosberg ha cominciato ad accusare qualche difficoltà ed è stato costretto a rallentare mentre gli inseguitori provavano a guadagnare posizioni. Gli ultimi 15 giri sono avvincenti con le 'seconde lineè pronte a scatenarsi approfittando anche dei problemi delle Mercedes.

La gara della Scuderia Ferrari non è stata affatto facile. Al via Alonso, che scattava settimo, ha perso una posizione mentre Kimi Raikkonen, decimo alla partenza, ne ha recuperata una. Le due F14 T sono rimaste a lungo una dietro l'altra prima che le soste ai box le dividesse. Alonso, poi, è riuscito ad agganciarsi al treno dei migliori ma ha faticato a compiere sorpassi a causa della mancanza di velocità di punta, mentre Raikkonen è incappato in un testacoda al tornantino che lo ha costretto ad inseguire dal 15/o posto. 

[08-06-2014]

 
Lascia il tuo commento