Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
A tutto gas
 
» Prima Pagina » Sport Roma » A tutto gas
 
 

GP Cina - Le pagelle

Alonso in forma Mondiale, Kimi e Lewis non mollano, Perez desaparecido

Fernando Alonso 9-Consapevole di avere la vettura migliore sul passo gara, la gestisce in modo perfetto e vince quasi senza affanni.

Kimi Raikkonen 8+  - Parte malissimo, danneggia l’ala anteriore, ma riesce comunque a tenere un gran ritmo, regalare un paio di notevoli sorpassi e a conquistare un secondo posto molto prezioso.

Lewis Hamilton 8 - La Mercedes soffre ancora più degli altri il degrado delle gomme, lui per compensare ci mette tutto il suo talento e dopo una bella pole arriva anche un podio meritato.

Sebastian Vettel 7,5  -Strano vederlo ricorrere ad una strategia difensiva nelle qualifiche. Disputa un buon Gp,  ma uno come lui difficilmente può accontentarsi di un quarto posto, peraltro fermandosi a soli due decimi dal podio.

Mark Webber  5,5  - come pilota malgrado il mezzo pasticcio con Vergne,  2 come manager di se stesso, perché si è ostinato a correre per un team che ancora una volta gli ha fatto capire che lui è solo una pedina sacrificabile.  I soldi non sono tutto Mark.

Felipe Massa 5,5 – Si esalta venerdì, poi  manifesta un calo che sta diventando amara consuetudine.  Meglio rispetto allo scorso anno, ma troppo divario con le prestazioni di Alonso per guadagnarsi la sufficienza.  

Daniel Ricciardo 7 – Miglior risultato in carriera per l’australiano che disputa una corsa intelligente ben assistito dai box.

Nico Hulkenberg 6,5 – Splendido nella prima parte di gara, cala nella seconda anche a causa di errori del team.   Riesce comunque ad artigliare un punto e dimostra nuovamente di avere una velocità da top team.

Sergio Perez 4 – I fasti di Monza 2012 sono lontanissimi.  Fuori dai punti e umiliato dal compagno di squadra. Se non è crisi poco ci manca.

Giu. Cil.

[14-04-2013]

 
Lascia il tuo commento