Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
A tutto gas
 
» Prima Pagina » Sport Roma » A tutto gas
 
 

Gp Australia - Le pagelle

Kimi superstar, bocciata la Mclaren

Kimi Raikkonen 9 - Dopo le qualifiche pareva doversi accontentare di una posizione di rincalzo, invece ha smentito quasi tutti con una gara intelligente e dal ritmo superbo. Se la Lotus sarà sempre così gentile con le gomme, potrà togliersi altre soddisfazioni.

Fernando Alonso 8 - Bravissimo ad anticipare la seconda sosta e a restare freddo nel duello con Hamilton. Un secondo posto molto prezioso e un inizio di stagione incoraggiante.

Sebastian Vettel 7,5 - Vola in qualifica e nel primo giro, ma non basta. La sua Red Bull non è così efficace sulla lunga distanza come sul giro secco. Però non si scompone più di tanto e fa bene a ricordare che il Mondiale è lungo.

Felipe Massa 7 - Ha corso praticamente sugli stessi livelli del compagno di team per gran parte del GP. In Malesia deve confermare che ha ritrovato la forma di un tempo.

Lewis Hamilton 7 + - La Mercedes non è ancora pronta per vincere, lui però guida molto bene ed è giustamente soddisfatto guardando al potenziale della vettura e alla desolante prestazione offerta dalla sua ex squadra.

Mark Webber 5 - Figura scialba nella gara di casa. Nonostante i problemi al Kers patiti all'inizio doveva fare di più.

Adrian Sutil 7,5 - Tornare in F1 dopo un anno di purgatorio e...ritrovarsi in testa ad un GP. Il tedesco dimostra di non aver perso lo smalto dei giorni migliori e coglie un risultato molto importante per la Force India. Peccato per il graining delle supersoft negli ultimi giri.

Mclaren 4 - Se Hamilton ride, a Woking suona l'alllarme rosso. E il volto di Button quando dice di essere ragionevolmente soddisfatto per l'ottavo posto è il miglior commento possibile.

Pastor Maldonado 3 - La Williams sarà anche nata male, lui però commette un errore da principiante.

Marussia 6 - Vince con merito la sfida con la deludente Caterham.

Giu. Cil.


[17-03-2013]

 
Lascia il tuo commento