Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
A tutto gas
 
» Prima Pagina » Sport Roma » A tutto gas
 
 

F1, Hamilton guastafeste. Il mondiale si decide in Brasile

Vettel secondo dietro l'inglese della McLaren. Alonso sul terzo gradino del podio

Lewis Hamilton vince il gran premio di Austin e tiene aperta la lotta per il mondiale. L'inglese della McLaren infatti vince davanti a Vettel che guadagna così solo 3 punti sulla Ferrari di Alonso che giunge terzo anche se lontanissimo dai primi due. Dopo oltre metà gara con Vettel al comando l'inglese della McLaren è riuscito a trovare il guizzo giusto sfruttando il sistema DRS sul rettilineo per passare al comando e andare a vincere la prima edizione del gran premio in terra texana. Il divario in classifica ora tra Vettel e Alonso sale così a 13 punti in favore di Vettel e tutto si deciderà nell'ultima gara a Interlagos. Non c'è bisogno di attendere il Brasile per assegnare il titolo costruttori che va alla Red Bull nonostante il ritiro di Webber tradito dall'alternatore mentre era in terza posizione. Finisce quarto un ottimo Felipe Massa, costretto alla rimonta dopo essere partito undicesimo per favorire il compagno di squadra. Si ferma al quinto posto invece un'altra rimonta, quella di Jenson Button. Sesto Kimi Raikkonen davanti al suo compagno di squadra Grosjean.

LA GARA - Al via Vettel tiene la prima posizione, Alonso ne guadagna tre ed è quarto. Non una buona partenza di Hamilton che viene passato da Webber, Massa è decimo. Hamilton al terzo giro prova il sorpasso su Webber ma deve desistere, Alonso non riesce a mantere la scia dei primi tre. Un giro più tardi il sorpasso dell'inglese della McLaren su Webber riesce e ora è secondo. Al sesto giro testacoda di grosjean che perde posizioni mentre Massa passa Schumacher e si porta in ottava posizione. Hamilton piano piano rosicchia decimi su Vettel. Il primo a fermarsi ai box nel corso del decimo giro è Grosjean, in evidente difficoltà dopo il testacoda. Raikkonen nel tredicesimo giro attacca Hulkenberg e lo passa, il finlandese è quinto. Anche Massa su Hulkenber con il brasiliano che passa in sesta posizione. Problemi per Webber che è costretto al ritiro, Alonso ora è terzo. Hamilton dopo essere stato incollato a Vettel sembra aver molltato, è a oltre tre secondi. Hamilton e Alonso ai box, il ferrarista perde tempo prezioso per un problema alla posteriore destra. Un giro dopo è il momento di Vettel. Button passa Alonso in fondo al rettilineo, ma l'inglese deve fare ancora la prima sosta. Alonso tiene la posizione su Raikkonen dopo la sosta del finlandese. Quando siamo a metà gara Vettel è sempre al comando con un secondo di vantaggio su Hamilton, terzo Button che deve ancora effettuare la prima sosta. Alonso è quarto con Ricciardo alle sue spalle, anche il pilota della Toro Rosso deve rientrare ai box. Raikkonen sesto davanti a Massa. Hamilton è di nuovo nei tubi di scarico di Vettel quando mancano ventuno giri. Dopo 36 giri Jenson Button effettua la sua sosta e rientra in settima posizione alle spalle di Grosjean. button prova a risalire e nel corso del 39esimo giro passa Grosjean mettendo Raikkonen nel mirino appena sopravanzando da Massa. Lewis Hamilton riesce a passare Vettel in fondo al rettilineo quando mancano tredici giri alla conclusione. Button dopo un paio di tentativi riesce a passare Raikkonen ed è quinto. Vettel non riesce a rispondere a Hamilton e l'inglese vince la gara. Alonso chiude il podio.

Vincenzo Samà

Classifica piloti

1     Sebastian Vettel       Red Bull Racing-Renault       273
2     Fernando Alonso      Ferrari                                 260
3     Kimi Raikkonen       Lotus-Renault                      206
4     Lewis Hamilton        McLaren-Mercedes                190
5     Mark Webber          Red Bull Racing-Renault        167
6     Jenson Button         McLaren-Mercedes                163
7     Felipe Massa           Ferrari                                   107
8     Romain Grosjean     Lotus-Renault                        96
9     Nico Rosberg           Mercedes                               93
10     Sergio Perez         Sauber-Ferrari                        66
11     Kamui Kobayashi  Sauber-Ferrari                        58
12     Nico Hulkenberg     Force India-Mercedes             53
13     Paul di Resta         Force India-Mercedes             46
14     Pastor Maldonado   Williams-Renault                  45
15     Michael Schumacher Mercedes                            43
16     Bruno Senna         Williams-Renault                    31
17     Jean-Eric Vergne        STR-Ferrari                        12
18     Daniel Ricciardo         STR-Ferrari                        10

 
 

[18-11-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE