Giornale di informazione di Roma - Domenica 04 dicembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Lazio
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Lazio
 
 

Gita transalpina, pareggio esterno per la Lazio

A Matri risponde Eysseric, Lazio e Saint-Étienne qualificate ai sedicesimi.

La Lazio chiude il girone come lo aveva aperto, pareggiando 1 a 1 in Francia contro la seconda forza del girone. I verdi del Saint-Étienne si godono il clima di festa al Geoffroy Guichard e guadagnano un punto in rimonta, per i biancocelesti è poco più di un'amichevole, in attesa del verdetto di lunedì sera.

LA PARTITA - Solita rotazione europea per Pioli, che lancia il giovane Oikomomidis, autore di una buona prova, e le due punte Matri e Djordjevic. Ritmi blandi, al 24' Corgnet impegna Berisha, Felipe Anderson si libera bene ma è troppo egoista in un paio d'occasioni. Hoedt è spaesato e rischia sia il doppio giallo che la frittata difensiva. Per fortuna della Lazio la prima frazione si conclude comunque sullo 0 a 0.

Inizia la ripresa e Oikonomidis è ancora il più  attivo: bella palla per Matri che però fallisce da buona posizione. Al 52' però  l'attaccante non sbaglia e prima supera con un pallonetto di destro Moulin, poi col sinistro gonfia la rete difendendosi dal rientro di un difensore sulla linea di porta. Il vantaggio scioglie la Lazio che tre minuti dopo si divora il 2 a 0 con Djordjevic: imperdonabile l'errore del serbo che sciupa l'assist di Anderson colpendo il palo. Al 60' però il brasiliano pecca nuovamente d'egoismo e non serve il liberissimo Oikonomidis, sparando su Moulin. Al 63' Berisha ferma prodigiosamente Corgnet ma al 77' il portiere albanese rovina tutto: altro pallone perso dallo svogliato Anderson, Eysseric calcia e trova la goffa risposta del portiere biancoceleste, che scivola e lascia sfilare la palla in rete. C'è ancora tempo per un piattone sprecato da Maupay, poi Blom fischia la fine.

Pochissime indicazioni dalla trasferta in terra transalpina della Lazio di Pioli: un pareggio che certifica il buon rendimento in Europa League ma che non risolve i problemi della squadra biancoceleste. Si è ormai deciso di prolungare l'agonia di Pioli e dei tifosi laziali e la sfida di lunedì sera contro la Sampdoria è l'ennesima ultima spiaggia, pronta a diventare penultima in caso di eventuali necessità societarie.

Valerio Lazzari

Saint-Étienne-Lazio 1-1

Marcatori: 52' Matri (L), 76' Eysseric (S)

 

SAINT-ÉTIENNE (4-2-3-1): Moulin; Brison, Karamoko (27' Bayal Sall), Pogba, Polomat; Clement, Diomande (57' Pinheiro); Bahebeck, Corgnet (64' Bamba), Eysseric; Maupay.

A disp. Ruffier, Malcuit, Suljic, Saint-Louis.

All. Christophe Galtier

 

 

LAZIO (4-4-2): Berisha; Basta, Mauricio, Hoedt, Konko; Felipe Anderson, Cataldi, Parolo, Oikonomidis (84' Candreva); Matri (74' Morrison), Djordjevic.

A disp. Guerrieri, Klose, Gentiletti, Biglia, Murgia.

All. Stefano Pioli

 

Arbitro: Blom (NED) . Ass.: Langkamp- Boonman. IV: van Dongen. Add.: Higler-Jansse

 

NOTE: 

Ammoniti: 5' Hoedt (L), 33' Mauricio (L), 42' Brison (S), 73' Cataldi (L)

Recupero: 1' pt, 3' st

[11-12-2015]

 
Lascia il tuo commento