Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Lazio
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Lazio
 
 

Parma e sangue freddo, la Lazio riparte

Contro i ducali la Lazio chiude la pratica in poco pių di un quarto d'ora: Parolo, Klose e Candreva in rete, nella ripresa sigillo di Keita. Cinque giornate alla fine, la Lazio č ancora seconda.

Pronto riscatto della Lazio di Pioli che, dopo il pareggio contro il Chievo, cala il poker a cospetto del Parma, ormai virtualmente retrocesso. Pesano i rientri di Parolo e Cataldi a centrocampo, peserà l'assenza di Klose a Bergamo: il tedesco, diffidato, rimedia un'ammonizione ingenua ma, stranamente, quasi voluta.

LA PARTITA - Ciani sostituisce Novaretti al centro della difesa, al centrocampo titolare manca solo Biglia, ma al 10' Parolo, nel ruolo dell'argentino, apre le marcature contro la sua ex-squadra con un bolide da fuori area. La Lazio ha voglia di chiuderla subito, memore della brutta esperienza di tre giorni fa e così al 13' Felipe Anderson si accende sulla fascia, crossa basso al centro per Radu che colpisce a botta sicura ma trova Mirante, sulla ribattuta Klose è un falco e fa 2 a 0. Tre minuti dopo la sponda di Lulic lancia Candreva, che supera in scioltezza Mirante per la terza volta. La partita vera finisce qui, il Parma rallenta i ritmi e la Lazio gestisce il vantaggio, mostrando però grande voglia e buona gamba. Falliscono il poker Klose e Felipe Anderson, il primo tempo si chiude così sul 3 a 0.

Nella naturale girandola di cambi che inizia nella ripresa, Pioli sorprende tutti e inserisce Keita per Felipe Anderson e non per Klose, che fa in tempo, un minuto prima, a rimediare un giallo pesantissimo e quasi premeditato, regalandosi un turno di riposo in una delle trasferte decisive del campionato, domenica a Bergamo. Il secondo cambio è Braafheid per Radu, con il tedesco, a conferma di un probabile, quanto rischioso, stop preventivato, ancora in campo. A dieci minuti dalla fine, dopo la traversa di Lila, entra Mauri per il Campione del Mondo e tre minuti dopo, su assist di Candreva, Keita trova il suo primo goal stagionale, chiudendo il match sul 4 a 0.

La Lazio torna a vincere e a convincere, ritrovando gioco brillante e interpreti ideali. Bene soprattutto la fase offensiva, con i biancocelesti finalmente cinici fin dai primissimi minuti, sufficiente la copertura difensiva, in una partita in cui contava più fare goal che non prenderlo. Ottimi segnali dallo stato di forma, coi giocatori che sembrano preferire la sfida in notturna, lontano dai primi caldi primaverili. La Lazio difende il secondo posto ma è ormai chiaro che tutto si deciderà nelle ultime due cruciali giornate di campionato. Fino a quel momento bisognerà tenere il passo delle inseguitrici e ogni punto, guadagnato o perso, servirà solo a presentarsi ai big match di fine Maggio con rinnovata fiducia o giustificata speranza. Nella consapevolezza che tanto è stato fatto, ma tanto ancora si può e si deve fare.

Valerio Lazzari

LAZIO - PARMA: 4-0

Marcatori: 10'Parolo (L), 13' Klose (L), 16' Candreva (L), 38'st Keita (L).


LAZIO (4-2-3-1): Marchetti; Basta, Ciani, Mauricio, Radu; Cataldi, Parolo; Candreva, Felipe Anderson, Lulic; Klose.
A disp.: Berisha, Strakosha, Novaretti, Braafheid, Konko, Cavanda, Ledesma, Mauri, Oikonomidis, Keita, Djordjevic, Perea.
All.: Stefano Pioli.

PARMA (4-5-1): Mirante; Cassani, Mendes, Lucarelli, Gobbi; Lila, Lodi, Nocerino, Varela, Palladino; Belfodil.
A disp.: Iacobucci, Bajza, Santacroce, Jorquera, J. Mauri, Mariga, Coda, Ghezzal.
All.: Roberto Donadoni.

ARBITRO: Giampaolo Calvarese (sez. Teramo). ASS: Schenone e Bianchi. IV: Longo. ADD: Cervellera e Saia.

NOTEAmmoniti: 29'pt Varela (P), 19'st Klose (L)





 

[29-04-2015]

 
Lascia il tuo commento