Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Lazio
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Lazio
 
 

Petkovic e la Lazio affondano insieme

Ancora sconfitta, stavolta in casa del Torino. Ai granata basta il goal di Glik, solita prestazione poco volitiva e confusionaria, la societā conferma la fiducia al tecnico fino a Natale.

Altra sberla per la Lazio di Petkovic, ormai alla deriva in classifica e in confusione totale. Il Torino va in vantaggio e poi si limita a difenderlo, senza soffrire più di tanto.

LA PARTITA - Il tecnico bosniaco sorprende tutti, forse anche se stesso, e ripropone Dias e Pereirinha dal primo minuto. Ancora fuori Ledesma, così come Keita. I biancocelesti partono in pressing, il Torino lascia spazi e prova a fare il suo gioco. Alla prima occasione vera però, i granata fanno male: punizione centrata da sinistra, Perea e Pereirinha si perdono D'Ambrosio che involontariamente serve Glik, il polacco non sbaglia e fa secco Marchetti. Cerci prova subito a chiudere il match, ma l'estremo difensore biancoceleste si salva d'istinto. La Lazio fa girare la palla discretamente, ma il primo tiro arriva solo al 38' con Biglia, autore di un bel destro rasoterra. 

Petkovic prova ad alzare il baricentro della sua squadra, togliendo Pereirinha e inserendo Keita. Il talento spagnolo entra subito in partita, seminando avversari e arrivando con facilità sul fondo. La Lazio chiude il Toro nella propria metacampo e guadagna calci d'angolo, ma le occasioni, se così si possono chiamare, sono tutt'altro che nitide. Al 49' tiro-cross di Lulic che Padelli sventa in angolo, un minuto dopo Hernanes sfiora la traversa con un bel tiro da fuori. Esce Biglia ed entra Floccari, la Lazio lascia spazio a centrocampo e Cerci per poco non ne approfitta sfiorando il 2 a 0 in contropiede. Fuori anche Hernanes, dentro Ederson: mossa della disperazione e, soprattutto, della confusione, di Petkovic. La manovra infatti ne risente, Keita e Perea non sono freddi sotto porta, Cana prova a sostituirli buttandosi in avanti, come contro la Sampdoria, ma stavolta la mossa non funziona.

Per scoprire il nuovo allenatore della Lazio bisognerà aspettare fine Dicembre, così ha deciso la società. Altre tre partite bonus che verranno regalate a Petkovic che ha già da tempo tirato i remi in barca (insieme a tutta la squadra) e sembra sempre più in imbarazzo davanti a telecamere e taccuini. Vlado è ormai fuori dal progetto Lazio, inviso al gruppo, inviso ai senatori dello spogliatoio, inviso allo staff dirigenziale che spera di risparmiarsi il suo ingaggio e prova, disperatamente, a darlo in pasto all'opinione pubblica, per spingerlo alle dimissioni. Il teatrino, come al solito stucchevole, questa volta ha addirittura una scadenza ben precisa. Nel frattempo la Lazio perde punti, sicurezza, faccia e credibilità, i giocatori si stanno calando alla perfezione nella parte del gruppo demotivato e dalle prestazioni imbarazzanti che punta al cambio di allenatore, interpretazione talmente realistica da far venire dei seri dubbi sulla bontà della rosa messa a disposizione del tecnico bosniaco. Giovedì sfida per il primo posto nel girone di Europa League contro il Trabzonspor, poi delicatissimo incontro in casa contro il Livorno. Si naviga a vista, senza comandante, con la ciurma che sbadiglia e in mezzo alla nebbia. Ma potrebbe andare peggio.

Valerio Lazzari



TORINO-LAZIO 1-0
Marcatori: 19' Glik (T)
 
Torino (3-5-2): Padelli; Darmian, Glik, Moretti; D'Ambrosio, Basha (68' Brighi), Vives, Farnerud (81' Masiello), Pasquale; Cerci, Immobile (53' Meggiorini).
In panchina: Berni, Gomis, Maksimovic, Rodriguez, Scaglia, Bellomo, Gazzi, Barreto. All. Ventura
 
Lazio (4-5-1): Marchetti; Konko, Dias, Cana, Pereirinha (46' Keita); Candreva, Onazi, Biglia (62' Floccari), Hernanes (75' Ederson), Lulic; Perea.
In panchina: Berisha, Strakosha, Biava, Ciani, Novaretti, Vinicius, Cavanda, Ledesma, F Anderson, Keita. All. Petkovic
 
Arbitro: Paolo Tagliavento (sez. Terni);
Assistenti: Ghiandai; Schenone
IV Uomo: Cariolato;
ADD1: Irrati;
ADD2: Massa
Note: Amonniti Biglia (L), Perea (L), Basha (T), Cerci (T), Glik (T)
Recupero: 2' pt; 3' st






[08-12-2013]

 
Lascia il tuo commento