Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Lazio
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Lazio
 
 

Klose salva Petkovic

.Dopo un primo tempo deludente il tedesco entra e segna, procurandosi poi il rigore del 2 a 0 realizzato da Candreva, che stende il Cagliari. La panchina del tecnico bosniaco per il momento č salva.

La Lazio torna a vincere dopo un mese e lo fa grazie al suo giocatore più importante, quel Miroslav Klose che, dopo l'infortunio al piede, era già dato sul piede di partenza a Gennaio. Il bomber biancoceleste è bastato per indirizzare un match brutto, giocato male dai padroni di casa, ancora impauriti e poco convinti, soprattutto nella prima frazione.

LA PARTITA - Petkovic fa fuori i senatori e si affida a Perea e Felipe Anderson. Dietro si rivedono Novaretti e Pereirinha. Si nota sin da subito che le idee sono pochissime e confuse: Candreva non dialoga coi compagni e cerca sempre la stessa giocata, Radu dall'altra parte fa lo stesso e i rispettivi colleghi di fascia, Pereirinha e Anderson, sono spesso avulsi dalla manovra. Biglia e Onazi si limitano al giro palla basso, Ederson e Perea s'impegnano ma non sfondano. Il Cagliari, di conseguenza, va a nozze: al 18' Cabrera spara a botta sicura ma trova la deviazione di Biglia, al 22' Marchetti esce alla disperata su Astori e salva i suoi. L'unico acuto è di Perea che al 29' si fa valere di testa in area piccola senza però impensierire Agazzi. La pioggia di fischi al duplice fischio di Massa è prevedibile e meritata.

Nella ripresa entra Ciani per l'acciaccato Novaretti e Petkovic si aggrappa a Klose, che prende il posto di Ederson. Il tedesco non tradisce e stravolge il match: al 52' insacca di testa su cross di Candreva e due minuti dopo si guadagna un rigore sterzando di esterno destro in area di rigore e costringendo Pisano al fallo di mano. Dal dischetto va Candreva e fa 2 a 0. Il Cagliari si ritrova sotto dopo aver fatto la partita per lunghi tratti e fa fatica a rialzare la testa. Al 66' Felipe Anderson pesca Perea a centro area, il colombiano timbra il palo e Klose clamorosamente fallisce il 3 a 0 a porta sguarnita. Gli ospiti provano a rientrare in partita con Astori e Nainggolan ma ormai è troppo tardi e i tre punti vanno alla Lazio.

I biancocelesti sono ancora lontanissimi dall'aver risolto i problemi di gioco e di tenuta mentale palesati nelle ultime partite, ma escono dal posticipo dell'Olimpico con un Klose in più. In mancanza di manovre degne di nota la differenza, si sa, la fanno i campioni, e una Lazio in difficoltà come questa non può che affidarsi al suo giocatore più rappresentativo. Petkovic continua a rischiare e a scherzare col fuoco, lasciando fuori in un sol colpo il tedesco, Hernanes, Ledesma e Gonzalez, continuando con un turnover che, infortuni a parte, insospettisce, quasi che i grandi protagonisti della scorsa stagione siano diventati, improvvisamente, seconde linee. E' il segnale che lo zoccolo duro della squadra si è schierato contro l'allenatore o è un curioso quanto cervellotico tentativo di risparmiare i big per la fase calda della stagione? Lo sguardo sollevato di Petkovic a fine partita farebbe propendere per la prima ipotesi ma la continuità con la quale vengono schierati giovani e rincalzi lascia ancora aperta più di un'interpretazione. Intanto la Lazio cerca di tenere il passo con le prime della classe, tutte vittoriose, e si trova a sfidare mercoledì l'unica nobile decaduta (per il momento) del campionato di Serie A. L'infrasettimanale in notturna sarà infatti a San Siro, contro un Milan in crisi di risultati. Non che la Lazio di risultati, in trasferta, ne faccia poi molti. Basterà la medicina Klose a sfatare anche questo tabù?

Valerio Lazzari  




LAZIO-CAGLIARI 2-0

Marcatori: 51' Klose (L), 55' Candreva (L) rig.

Lazio (4-2-3-1): Marchetti; Pereirinha, Novaretti (46' Ciani), Cana, Radu; Onazi, Biglia; Candreva, Ederson (46' Klose), Felipe Aderson (87' Cavanda); Perea.

In panchina: Berisha, Strakosha, Elez, Gonzalez, Ledesma, Keita, Hernanes, Floccari, Tounkara. All. Petkovic

Cagliari (4-3-1-2): Agazzi; Perico (44' Pisano), Rossettini, Astori, Murru; Cabrera (70' Cossu), Conti, Dessena; Nainggolan; Sau (59' Pinilla), Ibarbo.
In panchina: Avramov, Ariaudo, Eriksson, Nenè. All. Lopez

Arbitro: Davide Massa (sez. Imperia)
Assistenti: Bianchi; Paganessi
IV Uomo: De Luca
ADD1:Rizzoli
ADD2:Pizzani
Note: Ammoniti Ciani (L), Pisano (C)
Recupero: 2' pt; 2st

[27-10-2013]

 
Lascia il tuo commento