Giornale di informazione di Roma - Giovedi 21 settembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

Come sarÓ la Roma di Di Francesco

La stagione calcistica 2016-2017 si è da poco conclusa ed è già tempo di bilanci e di ferventi preparativi per quello che accadrà nella prossima. In casa giallorossa la Roma riparte da un gradito ritorno: quello di Eusebio Di Francesco come tecnico della squadra. C’è sicuramente un po’ di amarezza e di rammarico per l’addio di Luciano Spalletti, ma sicuramente Di Francesco saprà far bene, come ha già ampiamente dimostrato alla guida di un fortissimo Sassuolo, in special modo grazie alla stagione 2015-2016, dove la squadra emiliano ha conquistato un meritato sesto posto in classifica. Dopo l’addio al calcio di Francesco Totti, serviva forse nell’ambiente di Trigoria una piccola scossa, una sorta di rivoluzione silente per tornare a credere in questo organico che tanto aveva fatto bene nelle ultime due stagioni. Si riparte quindi da un meritato secondo posto, dietro una Juventus che forse era davvero irraggiungibile e di poco, ma quello che conta è essere secondi, davanti al Napoli di Maurizio Sarri, che oltre a vantare il migliore attacco della serie A ha anche espresso un calcio fluido, spettacolare e coeso. Del resto la stagione da poco conclusa è stata sorprendente sia per la testa che per la coda della classifica. Erano anni che non si vedeva tanta combattività in testa come in coda. Si riparte da qui con qualche colpo di calciomercato che sicuramente non tarderà ad arrivare, e non solo per quanto riguarda la Roma, l’Inter o la Lazio.

Ci sono delle formazioni che devono sicuramente rivedere l’organico. Fanno eccezione forse la Juventus, che è già apposto con questa rosa, e sicuramente anche Napoli e Roma faranno pochissimi cambiamenti e modifiche, anche per non cambiare troppo un assetto vincente e una squadra che già funziona benissimo. Del resto i cambiamenti per la Roma già ci sono stati a fine stagione. Spalletti era certo di essere in partenza e il ritiro del capitano Francesco Totti è stato sicuramente un colpo al cuore che magari già

 in tanti sapevano, ma che comunque bisogna metabolizzare per bene. L’assetto tattico della Roma dovrebbe cambiare per via dei moduli tattici di Di Francesco, che gioca un altro tipo di calcio, più moderno e attuale e per questo motivo funzionale a giocatori come il capocannoniere Dzeko e compagni. Sarà ancora Daniele De Rossi, il capitano che guiderà la squadra in una stagione che già promette grandi emozioni e divertimento. La Roma è già data come una delle squadre favorite, così come Napoli e Juventus. Bisogna poi vedere come verranno suddivisi gli impegni tra Champions League, campionato e Coppa Italia. Negli ambienti vicini a Trigoria già si parla di un trofeo che ormai da un po’ di tempo manca alla Roma. Potrebbe essere sicuramente l’anno buono, stando anche alle statistiche e alle quote del broker di 888sport.itche vuole ancora una volta la Roma favorita rispetto a Milan, Lazio, o Napoli. Ci sarà come sempre il solito ostacolo della Juventus di Massimiliano Allegri, che come per la stagione da poco conclusa sicuramente punterà molto sulla vittoria della sua terza Champions League. Un trofeo che manca ormai da Torino da oltre 30 anni. 

[23-06-2017]

 
Lascia il tuo commento