Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

Roma, Milano č fatale: sconfitta con l'Inter

I giallorossi perdono partita e testa della classifica: finisce 1-0, con gol di Medel. Espulso Pjanic per due ingenuitā.

Finisce male, l'attesissimo scontro diretto a Milano con l'Inter. Rudi Garcia si fa irretire dallo schieramento ultradifensivo di Mancini, non riesce a trovare contromisure nel primo tempo e, nella ripresa, dopo un mare di occasioni sciupate, viene tradito da un'ingenuità di Pjanic che lascia i suoi in dieci e, di fatto, regala la partita ai nerazzurri.

PRIMO TEMPO – De Rossi non è ancora al meglio, e il tecnico francese lo lascia in panchina: al suo posto Florenzi, con Maicon di nuovo a destra. La Roma prova a fare la gara, contro un'Inter compatta nella propria metà campo e pronta alla verticalizzazione immediata. Così, il possesso di palla giallorosso è assai compassato. La prima occasione è per Dzeko che, pescato in area da un gran cross di Digne, colpisce di testa trovando la buona risposta di Handanovic. L'Inter risponde con Ljajic, che affonda sulla destra e crossa dal fondo, trovando un intervento di Szczesny. L'occasione più importante è ancora per la Roma: al 23' Maicon si inserisce in area e conclude di destro trovando Handanovic, e Dzeko, a porta vuota, si fa anticipare da D'Ambrosio. Lento, nell'occasione, il bosniaco. Al 31', la svolta: Medel trova un gran destro dai 25 metri e batte Szczesny. Incerto il portiere, ma incerto anche Rudiger, che lascia il centrocampista nerazzurro libero di colpire. La Roma accusa il colpo, e, lenta e scoordinata, si rende pericolosa solo al 43', quando una serie di cross si conclude senza trovare la conclusione. Da segnalare un giallo per proteste a Pjanic, che peserà moltissimo.

SECONDO TEMPO – La ripresa si apre con una Roma ancora tatticamente imbrigliata, ma molto più determinata nella trequarti avversaria. E, nella prima parte della frazione, i giallorossi collezionano una serie incredibile di palle gol. Inizia Dzeko, che al 7' colpisce di testa su azione di corner, trovando Handanovic. Al 10' è Maicon a dare una gran palla in area al bosniaco, che sbaglia però il controllo a seguire. Al 16' Salah, in uno dei pochi spunti del match, parte in velocità ma calcia addosso ad Handanovic. Il portiere dell'Inter è però eccezionale un minuto dopo, che prima risponde a Florenzi dal limite e poi, con due prodezze, a Salah da distanza ravvicinata. La fiera delle occasioni vede protagonista anche Manolas, che per due volte colpisce di testa su azioni di corner, non inquadrando la porta. Garcia manda in campo Iago Falque per Florenzi. Al 29', la seconda svolta: Pjanic commette un evitabilissimo fallo di mano e si prende il secondo giallo. In dieci, la Roma ci mette un po' a riorganizzarsi, e Szczesny salva su girata volante di Brozovic. A questo punto, i cambi molto discutibili di Garcia, che prima toglie Dzeko, protagonista di una pessima prova ma anche l'unica soluzione offensiva con le linee intasate, per mettere Vainqueur, e poi Gervinho, migliore in attacco, per Iturbe. Nel forcing finale, molti contropiede dell'Inter non sfruttati e un tiro-cross di Maicon che, deviato da Murillo, sfiora il palo.

Dopo due giornate, la Roma perde la testa della classifica. E' una sconfitta probabilmente immeritata, contro una squadra che esprime un calcio brutto ma molto produttivo, e decisa da un lato da episodi sfortunati (in cui i giallorossi hanno messo in ogni caso del loro) e dall'altro dagli errori tattici, a inizio e durante la gara, di Garcia. E' superfluo dire che nulla è perduto, ma anche che sbagliare uno scontro diretto è un pessimo segnale. In ogni caso, alle porte ci sono due impegni importanti per rialzare la testa.

 Simone Luciani

 

Inter-Roma 1-0

INTER Handanovic; D’Ambrosio (dal 33’ s.t. Ranocchia), Miranda, Murillo, Nagatomo; Brozovic, Medel (dal 6’ s.t. Kondogbia), Guarin; Perisic, Jovetic (dal 20’ Palacio), Ljajic (Carrizo, Jesus, Telles, Montoya, Santon, Gnoukouri, Icardi, Biabiany, Manaj). All. Mancini.

ROMA Szczesny; Maicon, Manolas, Rudiger, Digne; Florenzi (dal 18’ s.t. Iago Falque), Nainggolan, Pjanic; Gervinho (dal 38’ s.t. Iturbe), Dzeko (dal 32’ s.t. Vainqueur), Salah. (De Sanctis, Castan, De Rossi, Ponce, Gyomber, Emerson, Torosidis, Ucan, Sadiq). All. Garcia.

ARBITRO Rizzoli (Bologna)

MARCATORI Medel al 31’ p.t.

NOTE spettatori 59.213. Espulso Pjanic al 28’ s.t. per somma di ammonizioni. Ammoniti Guarin, Handanovic. Recuperi: 1’ p.t.; 5’ s.t.

[31-10-2015]

 
Lascia il tuo commento