Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

La Roma espugna Firenze, e ora prima

Reti di Salah e Gervinho nel primo tempo, la Fiorentina spinge ma trova il gol solo nel finale con Babacar.

E così, la tanto vituperata (anche da noi) Roma di Rudi Garcia ora è prima in classifica. La vetta è conquistata nello scontro diretto con la Fiorentina, condotto molto bene dai giallorossi che, facendo leva su un cinismo impressionante, espugnano il Franchi e ora guardano tutti dall'alto.

PRIMO TEMPO – Rudi Garcia sposta nuovamente Florenzi in difesa, preferisce Rudiger a Castan e in attacco schiera Salah e Gervinho ai fianchi di Dzeko. Appena 6' e la Roma, che parte col piede sull'acceleratore, trova il vantaggio: scambio al vertice destro dell'area fra Pjanic e Salah e l'egiziano sfodera un meraviglioso sinistro a girare che si infila sul secondo palo. Pioggia di fischi per l'attaccante, che non esulta, dal suo ex pubblico. Trovata la rete, l'atteggiamento dei giallorossi cambia: la linea del pressing si abbassa sensibilmente (troppo, forse), e il possesso di palla è lasciato alla Fiorentina. Che, dal canto suo, può sfruttare la difesa imperfetta degli avversari, e al 16' Kalinic brucia Manolas e Rudiger e, a tu per tu con Szczesny, mette fuori il pallonetto. Le trame della Roma si affidano soprattutto alla ricerca degli scatti di Salah e Gervinho, e poi alla presenza fisica di Dzeko, sempre lontano dall'area ma anche molto concreto nel tenere palla. L'idea di lanciare le frecce si materializza al 34', quando Florenzi fa partire Gervinho, con la difesa della Fiorentina latitante, e l'ivoriano divora metà del campo, punta Tatarusanu e lo batte. De Rossi, intanto, si fa male e, dopo una futile ammonizione che gli costerà la squalifica, deve lasciare il campo per Vainqueur. Prima della fine del primo tempo, reazione viola col bolide di Vecino e ottima risposta di Szczesny.

SECONDO TEMPO – La ripresa si apre sulla falsariga del primo tempo, ma la prima occasione, enorme, è per la Roma: Dzeko lancia Gervinho, che a tu per tu con Tatarusanu trova l'intervento del portiere viola e sulla ribattuta, a porta vuota, Pjanic si fa respingere il tiro da Bernardeschi. Paulo Sousa manda in campo Mati Fernandez e Rossi per il tutto per tutto. La pressione viola si fa forte, e al 23' Bernardeschi sfonda a sinistra, ma conclude centralmente da distanza ravvicinata e Szczesny respinge. Garcia si copre con Torosidis per Pjanic, e Florenzi spostato a centrocampo, mentre Paulo Sousa risponde con Babacar. Al 38' Kalinic sorprende di nuovo la linea difensiva giallorossa, ma mette di nuovo fuori quasi a tu per tu col portiere polacco. A 3' dal termine decisione discutibile di Orsato, che ammonisce due volte Salah nella stessa azione, prima per una trattenuta e poi per un gesto di troppo dell'egiziano. A dare maggiori problemi alla Roma, nel finale, è però Babacar, che al 48' prova un destro a giro troppo largo. Sono le prove generali per il 2-1, proprio di Babacar, che a 10 secondi dal termine replica l'azione precedente, stavolta trovando la porta. Ma è troppo tardi.

Pur restando evidenti i problemi di equilibrio e nella retroguardia, la Roma ha disputato una partita notevole sul piano tattico, pronta a cambiare impostazione dopo il gol (forse coprendosi troppo) e, nonostante le occasioni concesse, ha meritato la vittoria. Non è poco, per una squadra della quale, troppo severamente e noi per primi, si sono sottolineati più i difetti che i pregi. Ora è in testa, e Garcia dovrà saper gestire la situazione nuova, soprattutto in un contesto che ancora non ha decretato un contendente più forte degli altri.

Simone Luciani

 

Fiorentina-Roma 1-2

FIORENTINA Tatarusanu; Roncaglia, G. Rodriguez (dal 36' s.t. Babacar), Astori; Blaszcykowski (dal 16' s.t. Rossi), Vecino, Badelj (dal 16' s.t. Fernandez), Bernardeschi; Ilicic, Borja Valero; Kalinic (Sepe, Lezzerini, Pasqual, Tomovic, Suarez, Verdù, Rebic). All. Paulo Sousa.

ROMA Szczesny; Florenzi, Rudiger, Manolas, Digne; Pjanic (dal 34' s.t. Torosidis), De Rossi (dal 37' p.t. Vainqueur), Nainggolann; Gervinho (dal 44' s.t. Gyomber), Dzeko, Salah (De Sanctis, Maicon, Castan, Iago Falque, Iturbe, Emerson, Uçan, Ponce, Sadiq). All. Garcia.

ARBITRO Orsato di Schio.

MARCATORI Salah (R) al 6', Gervinho (R) al 34' p.t.; Babacar (F) al 49' s.t.

NOTE spettatori 36.297, incasso 791.008 euro. Espulso Salah al 42' s.t. per proteste. Ammoniti: Dzeko, Florenzi, De Rossi, Roncaglia, Bernardeschi e Szczesny.

[26-10-2015]

 
Lascia il tuo commento