Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

La Roma si rialza, travolto il Carpi

All'Olimpico i giallorossi vincono 5-1. Ottima gara, ma diversi infortuni.

Boccata d'ossigeno importante, per la Roma. Dopo due passaggi a vuoto, i giallorossi ritrovano la vittoria e, soprattutto, l'entusiasmo travolgendo il Carpi. Di fronte non c'era un avversario di grande caratura, ma la facilità e la rapidità con cui è stata sbrigata la pratica mostrano la voglia della squadra di superare al più presto le difficoltà.

PRIMO TEMPO - Garcia, che deve rinunciare a Florenzi oltre che a Szczesny e a Rudiger, schiera Maicon sulla destra e De Rossi centrale difensivo, con Nainggolan che vince il ballottagio con Vainqueur a centrocampo e Gervinho di nuovo titolare accanto a Dzeko e Salah. Roma subito in attacco, col Carpi che imposta la partita sulle barricate. Al 3' testa di Keita e pallone di poco alto su azione di corner. Al 9' spunto di Dzeko in area che, marcato, conclude da buona posizione trovando piazzato Brkic. Nonostante la pressione e il grande ritmo dei giallorossi, è il Carpi ad avere l'occasione più grande: Borriello salta quattro uomini e si ritrova a tu per tu con De Sanctis, che è bravissimo a deviare. Al 19' il primo infortunio della serata: Keita deve lasciare il campo, e Vainqueur fa il sue esordio in giallorosso. Al 23' grande idea di Pjanic per Dzeko, che trova Brkic in uscita. Un minuto dopo, il vantaggio: Digne conclude di sinistro dai 25 metri, la palla smorzata finisce a Manolas che da centroarea non sbaglia. E' il primo gol romanista per il greco. A differenza di quanto successo in molte occasioni, la Roma non si siede. Al 28' Dzeko conquista una punizione dal limite (ma pagherà caro il contrasto subito), e Pjanic trasforma. Al 31', il gol che chiude il match: conclusione di Maicon, respinta di Brkic e tap-in vincente di Gervinho. Raggiunto il 3-0, i giallorossi "mollano" leggermente, e il Carpi ne approfitta subito. In contropiede, cross di Gabriel Silva e testa di Borriello che, complice una deviazione di De Rossi, mette in rete. Nel finale, sfiora il gol Vainqueur con un bel destro dal limite, con Brkic che sfiora.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa c'è Francesco Totti al posto di Dzeko, uscito per una distorsione al ginocchio. Dopo 6', ingenuità della difesa del Carpi e Totti può involarsi da solo contro Brkic, che para ma non può nulla sul tap-in di Salah. Nell'azione, si fa male anche Totti, che deve abbandonare il campo per Iturbe. La partita ha davvero poco da dire, eppure la Roma non si accontenta e cerca di dare spettacolo con i tre velocisti e con Pjanic in serata di grazia. Al 23' ancora una rete, ed è ancora un battesimo: contropiede e cross di Maicon sul secondo palo, dove è pronto Lucas Digne a insaccare di testa. La gara, archiviata da tempo, regala ancora almeno due emozioni da segnalare. Al 29' straordinaria accelerazione di Gervinho, che lascia sul posto tutta la difesa del Carpi e colpisce il palo con un bel pallonetto sull'uscita di Brkic. Un minuto dopo, rigore generoso concesso da Irrati per fallo di Maicon su Di Gaudio. Dal dischetto va Matos, ma De Sanctis para sia il penalty che il tentativo di ribattuta. Il portiere incita il pubblico, dopo la settimana non facile vissuta sia in campo che fuori.

Non è il Carpi, ovviamente, la squadra sulla quale misurare le potenzialità della Roma, né la partita spazza via i dubbi sulla poca coralità del gioco giallorosso e, soprattutto, sulle fragilità difensive. Fatta la premessa, però, c'è da dire che la reazione di forza mostrata dagli uomini di Garcia è un segnale molto importante. Né vanno sottovalutate le buone prestazioni di Maicon, di Gervinho e di De Sanctis. Si attendono conferme già da martedì, mentre va risolta al più presto la questione Curva Sud, anche oggi praticamente vuota.

Simone Luciani

Roma-Carpi 5-1

ROMA: De Sanctis; Maicon, Manolas, De Rossi, Digne; Pjanic, Keita (20′ Vainqueur), Nainggolan; Gervinho, Dzeko (45′ Totti 55′ Iturbe), Salah. A disp.: Lobont, Pop, Castan, Gyomber, Torosidis, Emerson, Uçan, Di Livio, Ponce. All. Garcia.

CARPI: Brkic; Zaccardo, Romagnoli (45′ Di Gaudio), Gagliolo; Letizia, Bianco, Cofie, Fedele (55′ Lazzari), Gabriel Silva; Matos, Borriello (71′ Lasagna). A disp.: Belec, Liotti, Bubnjic, Wallace, Iñiguez, Gino, Lazzari, Pasciuti, Martinho.All. Castori.

Arbitro: Irrati di Pistoia.

Marcatori: 24′ Manolas, 28′ Pjanic, 31′ Gervinho, 34′ Borriello, 51′ Salah, 68′ Digne

NOTE: Ammoniti: 26′ Cofie, 76′ Maicon

[26-09-2015]

 
Lascia il tuo commento