Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

Roma, pareggio amaro

Con il Sassuolo 2-2 all'Olimpico. Ampio turn over e prestazione incolore.

Un pareggio che non fa stare tranquilli. Dopo la bella prestazione col Barcellona, la Roma muove diversi passi indietro contro il Sassuolo di Eusebio Di Francesco, mostrando evidenti limiti nell'organizzazione difensiva, soprattutto, e nella costruzione del gioco, che appare molto legata alle fiammate dei singoli. Non esente da colpe Rudi Garcia, che con un massiccio turn over sembra aver disorientato non poco la squadra.

PRIMO TEMPO – Il tecnico francese lascia in panchina Digne, Florenzi, Keita e Iago Falque, recupera Maicon e Pjanic, adatta Torosidis a sinistra e rispolvera Iturbe. In porta, De Sanctis. La Curva Sud è ancora semivuota e silenziosa. L'inizio di gara è di buona intensità, con un paio di affondi pericolosi di Iturbe e Maicon. La prima autentica occasione è per il Sassuolo: su azione di corner, Acerbi può colpire da centroarea ma trova l'opposizione di Manolas. E' il campanello d'allarme. Al 22' ripartenza veloce, a difesa giallorossa lunghissima, e Defrel fa quello che vuole per 20 metri, concludendo con un sinistro sul primo palo che gela un De Sanctis poco reattivo. La reazione della Roma è affidata soprattutto alle folate di Salah, fra cui la più pericolosa arriva al 27', quando l'egiziano viene liberato da Pjanic a tu per tu con Consigli, ma il portiere del Sassuolo si oppone. Nelle fila romaniste, piuttosto slegate, spicca per insicurezza Rudiger. Al 36' il pareggio: errore madornale di Consigli che “serve” Pjanic, che lancia Totti (in fuorigioco), e il capitano non sbaglia. E' il gol numero 300 in maglia giallorossa. Il gol dà energie alla Roma, che prova un mini-forcing nel finale di tempo, che culmina in due occasioni per Salah. Nella prima, l'attaccante trova di nuovo pronto Consigli. Nella seconda, bel diagonale di destro da posizione defilata, e palla che sfiora il palo. Nel momento migliore dei giallorossi, però, arriva il raddoppio del Sassuolo: nuova dormita della difesa romanista (e di Manolas in particolare), e Politano batte De Sanctis (ancora poco reattivo) di diagonale. E' il 45'.

SECONDO TEMPO – La Roma parte all'attacco, e trova subito il pareggio: al 4' magia di Salah, che di sinistro al volo dal limite dell'area batte imparabilmente Consigli. Palla al centro, e Garcia inserisce Iago Falque per Iturbe, che la prende malissimo. La pressione giallorossa è coriacea ma piuttosto disorganizzata. Florenzi e Dzeko prendono il posto di Maicon e Totti, ed è nel finale che la Roma costruisce le occasioni migliori. Al 32' il bosniaco può concludere da posizione defilata, dopo una deviazione la palla s'impenna e sta per ingannare Consigli, ma termina a lato. Al 38' ancora una grande conclusione di Salah, che trova una altrettanto grande risposta di Consigli. Al 44', Rudiger penetra in area sul fondo e viene atterrato da Peluso, ma l'arbitro Massa lascia correre (sbagliando). Al 4' di recupero, doppia occasione per i giallorossi. Prima Florenzi prova un corner direttamente in porta, ma Consigli è attento. Poi, Manolas può concludere da ottima posizione, ma mette fuori.

La sensazione è che questa Roma, senza troppe idee di gioco se non quella delle giocate individuali, non possa prescindere dal giocare, contro chiunque, con la formazione titolare. Altra sensazione, collegata, è che Garcia non l'abbia capito. Alla quarta di campionato si può derubricare la brutta prestazione alla maledizione-Sassuolo, mai battuto in casa, ma parlando di questioni meno eteree è una gara che lancia pessimi presagi.

 

Simone Luciani

Roma-Sassuolo 2-2

 

ROMA De Sanctis; Maicon (dal 19' s.t. Florenzi), Manolas, Rüdiger, Torosidis; Pjanic, De Rossi, Nainggolan; Iturbe (dal 5' s.t. Iago), Totti (dal 27' s.t. Dzeko), Salah (Lobont, Castan, Gyomber, Digne, Vainqueur, Uçan, Gervinho, Ponce, Keita). All. Garcia.

SASSUOLO Consigli; Gazzola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Missiroli, Magnanelli, Duncan (dal 14' s.t. Biondini); Politano (dal 36' s.t. Berardi), Defrel, Floro Flores (dal 19' s.t. Sansone) (Pomini, Pegolo, Ariaudo, Falcinelli, Laribi, Pellegrini, Fontanesi, Terranova, Floccari). All. Di Francesco.

ARBITRO Massa di Imperia.

MARCATORI Defrel (S) al 21', Totti (R) al 36', Politano (S) al 44' p.t.; Salah al 4' (R) s.t.

NOTE spettatori 37 mila. Ammoniti: Politano, De Rossi, Maicon, Sansone e Peluso.

[20-09-2015]

 
Lascia il tuo commento