Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

Roma, falsa partenza

1-1 al Bentegodi contro l'Hellas: Florenzi risponde a Jankovic. Squadra lenta e impacciata.

Nonostante le ferie, i grandi acquisti e i molti proclami, la Roma sembra ricominciare esattamente dove aveva finito. La prima di campionato al Bentegodi contro l'Hellas Verona ha mostrato una squadra lenta, poco organizzata e povera di idee. Così, ne esce un pareggio giusto ma tutt'altro che confortante.

PRIMO TEMPO – Rudi Garcia, oltre alle scelte obbligate in difesa (Florenzi a destra e Torosidis a sinistra) e al centrocampo “top”, smentisce le previsioni e in attacco insieme a Dzeko e Salah schiera Gervinho. La prima occasione del match è però per gli uomini di Mandorlini, con Gomez liberato a sinistra da Hallfredsson che, con molto spazio a disposizione, cerca un tiro frettoloso e spedisce alto. La Roma, al piccolo trotto e con un centrocampo che fatica a supportare il tridente, mostra un fraseggio lento e pochissima spinta sulle fasce. Il primo squillo è al 23', quando Nainggolan, dopo una buona accelerazione collettiva, conclude di sinistro dai 16 metri non riuscendo però ad angolare. Al 38' Gervinho, in difficoltà con la difesa gialloblu schierata ma pur sempre vivo, rientra dal vertice sinistro e conclude con un destro a giro che sfiora il palo. L'occasione più grande del primo tempo è però del Verona, e arriva al 42', quando Jankovic sfrutta un'indecisione in uscita di Szczesny e colpisce di testa, trovando il salvataggio sulla linea di Daniele De Rossi.

SECONDO TEMPO – La ripresa vede le squadre più stanche e più lunghe. La Roma prova a farsi vedere nell'area veronese su un paio di situazioni di corner, ma è ancora il Verona ad andare vicinissimo al gol, con un errore di controllo di Manolas al limite dell'area che regala palla ad Hallfredsson, il cui tiro trova una gran risposta di Szczesny, che si ripete in maniera eccellente sulla ribattuta di Gomez. E' il preludio al vantaggio dei padroni di casa, che arriva al 16': ancora Hallfredsson dalla tre quarti crossa sul secondo palo per l'inserimento di Jankovic, che sorprende Torosidis e batte Szczesny. Garcia toglie Salah e De Rossi per Iago Falque e Keita. Esattamente come accadeva lo scorso anno, a questo punto la Roma si scuote almeno sul piano della frenesia, e stavolta ha la bravura/fortuna di trovare il pari. Il merito è ancora una volta di Alessandro Florenzi, che conclude di destro dai 25 metri e trova un errore piuttosto evidente di Rafael. Con le squadre lunghe, la Roma prova a dare continuità alla pressione offensiva (con alterni risultati), e il Verona a colpire in contropiede con le solite sponde di Toni. I giallorossi ci provano con Pjanic dalla distanza, che prima trova Rafael e poi sfiora il palo. Il Verona, invece, impegna Szczesny con Siligardi in diagonale. Per il finale discutibile sostituzione di Garcia, che toglie Gervinho e inserisce Ibarbo (con Totti e Ljajic lasciati in panchina). Nel finale, le due occasioni più clamorose per la Roma. Al 44' Pjanic viene servito da Nainggolan a tu per tu con Rafael, ma il portiere è bravo a deviare il destro sul primo palo. Al secondo di recupero è il belga a liberarsi di testa da distanza ravvicinata, e a trovare ancora il portiere veronese.

Quindi, inizia male la terza stagione di Rudi Garcia sulla panchina della Roma. Inizia male perché ci si aspettava che già la prima partita potesse spazzare via i brutti ricordi della seconda parte dello scorso anno. Invece, la lentezza nella manovra, le poche idee e le difficoltà a trovare un buon ritmo sono ricomparse, soprattutto nel primo tempo, come spettri che aleggiano sopra la testa del tecnico francese. C'era curiosità per gli esordi di Dzeko, volenteroso e dinamico ma mai servito dai compagni, e Salah, protagonista di una pessima partita. Molto bene, invece, Szczesny, ed è una delle poche notizie positive che arrivano da Verona.

Simone Luciani

H. Verona-Roma 1-1

Hellas Verona: Rafael; Pisano, Marquez, Moras, Souprayen (79′ Romulo); Sala, Greco, Hallfredsson; Jankovic (66′ Pazzini), Toni, Gomez (75' Siligardi). A disposizione: Golini, Vencato, Albertazzi, Bianchetti, Winck, Checchin, Lane, Viviani, Zaccagni. All. Mandorlini

Roma: Szczesny; Florenzi, Manolas, Castan, Torosidis; Pjanic, De Rossi (66′ Keita), Nainggolan; Salah (66′ Iago Falque), Dzeko, Gervinho (82′ Ibarbo). A disposizione: De Sanctis, Lobont, Gyomber, Anocic, Ucan, Paredes, Machin, Totti,  Ljajic. All. Garcia

Arbitro: Guida di Torre Annunziata.

Marcatori: 62′ Jankovic, 66′ FLorenzi

NOTE: Ammoniti Souprayen, Gomez, Castan

[22-08-2015]

 
Lascia il tuo commento