Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

Europa League, la Roma esce con un pari da Firenze

Con i viola 1-1: Keita risponde a Ilicic. Dopo una brutta mezz'ora, prova discreta dei giallorossi.

Finisce con un buon pareggio, l'andata degli ottavi di finale di Europa League. Con una prestazione non esaltante, la Roma riesce comunque a riprendere nel secondo tempo la Fiorentina, e a ricavarsi un piccolo vantaggio nel risultato in vista del ritorno. A sfoderare la zampata vincente è stato Seidou Keita, dopo una prima mezz'ora “inquietante”, una reazione, un rigore sbagliato e guai fisici a pioggia.

PRIMO TEMPO – Garcia lascia a sorpresa in panchina Gervinho, preferendo il tridente Florenzi-Ljajic-Iturbe. Fuori anche Pjanic, in favore del centrocampo muscolare. L'approccio della Fiorentina è decisamente migliore: più aggressività, più possesso di palla e manovra molto più veloce dei giallorossi. E, dopo la pressione costante portata alla trequarti romanista, al 16' i viola vanno in vantaggio: svarione di De Rossi a centrocampo che innesca Salah, assist per Ilicic e bolide sul primo palo che batte il portiere di notte Skorupski. Il numero 16 giallorosso appare provato fisicamente e in confusione e, causa distorsione alla caviglia, chiede il cambio: al suo posto Pjanic. Passano ancora pochi minuti, e Garcia deve rinunciare anche a Manolas per un problema alla schiena: entra Astori. Passata la mezz'ora, la pressione degli uomini di Montella va via via scemando, e la Roma cresce nel finale. Al 41' buona iniziativa di Ljajic sulla trequarti e scarico per Nainggolan, che conclude dal limite mettendo a lato di poco. Enorme, invece, l'occasione che arriva un minuto dopo: Florenzi, praticamente a tu per tu con Neto, conclude sul portiere, e sulla respinta Ljajic, a porta spalancata, manda clamorosamente alto.

SECONDO TEMPO – La ripresa inizia sulla falsariga del finale di primo tempo: la Fiorentina prova a tenere palla, ma ha evidenti difficoltà a controllare i contropiede della Roma. Al 12', quella che può essere la svolta: ancora su ripartenza, Iturbe si presenta solo davanti a Neto, prova a dribblarlo e il portiere lo stende. Secondo l'arbitro Lahoz è rigore, anche se il portiere tocca prima il pallone. Poco importa, perché dal dischetto va Ljajic, e Neto para. Galvanizzato, il brasiliano salva pochi minuti dopo su Nainggolan lanciato a rete con un'uscita in scivolata sulla trequarti. Ma la pressione romanista merita il premio, che arriva al 32' (dopo l'ingresso di Gervinho per uno stralunato Ljajic): corner di Florenzi per la testa di Keita, che, solo al centro dell'area, batte Neto. E' un 1-1 pesantissimo. Il finale di partita vede una Fiorentina volenterosa ma visibilmente spompata, e stanca è anche la Roma, che tuttavia ha lo spunto più interessante: Iturbe punta l'area e conclude di sinistro dai 16 metri, non inquadrando però la porta.

Dunque, il primo round di questi ottavi di finale si conclude con un pareggio sostanzialmente giusto, che costringerà la Fiorentina a cercare il gol all'Olimpico fra una settimana. E' stata una Roma sicuramente più brillante di quella vista a Verona (ma non ci voleva molto), ma comunque assai lontana dagli standard dei bei mesi andati. La speranza è che i segnali di miglioramento, stavolta, trovino continuità.

 

Simone Luciani

Fiorentina-Roma 1-1 

Fiorentina: Neto; Tomovic, Rodriguez, Basanta, Alosno; Badelj, Pizarro (45′ Mati Fernandez), Boja Valero (71′ Aquilani); Joaquin, Ilicic (80′ Babacar), Salah. A disp.: Lezzerini, Richards, Tomovic, Lazzari, Bardini, Pasqual, Vargas. All.: Montella

Roma: Skorupski; Torosidis, Manolas (26′ Astori), Yanga-Mbiwa, Holebas; De Rossi (22′ Pjanic), Keita, Nainggolan; Ljajic, Iturbe, Florenzi. A disp.: De Sanctis, Cole, Verde, Doumbia. All.: Garcia

Arbitro: Antonio Mateu Lahoz (SPA)

Assistenti: Davis, De Palomar (SPA)

IV uomo: Sobrino (SPA)

Addizionali: Hernandez, Estrada (SPA)

Delegato Uefa: Mcdowell (SVN)

NOTE Ammoniti: 29′ Nainggolan, 30′ Pizarro, 32′ Alonso, 46′ Ilicic, 57′ Neto, 67′ Badelj

Spettatori: 23.557

[13-03-2015]

 
Lascia il tuo commento