Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

La Roma rialza la testa

A Cagliari i giallorossi tornano alla vittoria per 2-1: reti di Ljajic, Paredes e M'Poku. Grande prestazione del giovane Daniele Verde.

Nel momento più difficile del campionato e della gestione di Rudi Garcia, la Roma ritrova la vittoria e i tre punti. Lo fa giocando un buon primo tempo in un campo tradizionalmente ostico come quello di Cagliari, e soffrendo molto nella ripresa. Colpa, sicuramente, di tutti quei fattori che hanno portato i giallorossi nel tunnel della crisi: sfiducia, preparazione atletica approssimativa e involuzione tattica. Stavolta, però, c'era un ulteriore fattore di difficoltà: la squadra, fra infortuni, Coppa d'Africa e squalifiche era letteralmente decimata. Ecco che allora Garcia si è dovuto affidare a scelte obbligate, giocatori acciaccati e giovani usati col contagocce. E fra questi ultimi ha trovato il trascinatore: Daniele Verde, 19 anni, autore di due assist (straordinario il primo) che hanno consentito trovare i gol vincenti.

PRIMO TEMPO - Il tecnico francese inserisce l'acciaccato Torosidis per l'altrettanto acciaccato Maicon, mentre Totti, influenzato, è al centro dell'attacco, supportato da Ljajic e proprio da Daniele Verde. La Roma inizia la partita con una buona circolazione di palla e un ottimo piglio. Al 9' Verde libera il sinistro dai 20 metri, di poco alto. Al 19' risposta del Cagliari in contropiede, con Cop che si presenta a distanza ravvicinata da posizione defilata, ma De Sanctis respinge bene. Al 27' grande occasione per Verde, liberato in area da una verticalizzazione di Nainggolan, ma il destro del giovane esterno termina di poco a lato. Il primavera ha modo di rifarsi al 38', quando, chiamato al triangolo da Ljajic, mette il serbo a tu per tu con Brkic, e il numero 8 giallorosso non sbaglia. La rete consente di andare nello spogliatoio in vantaggio, e non succedeva da quattro partite.

SECONDO TEMPO - Come da prassi, le pile della Roma non durano per 90 minuti, e si vede. Garcia è costretto a togliere il precario Totti per Sanabria. La gestione di palla viene meno, il baricentro si abbassa e il Cagliari prova il forcing. Producendo due occasioni incredibili. Al 21' Cop si inserisce fra Astori e Yanga-Mbiwa e, ancora da distanza ravvicinata, si fa parare la conclusione da De Sanctis. L'attaccante rossoblu si "ripete" pochi minuti dopo, e in maniera ancora più clamorosa: Yanga-Mbiwa inspiegabilmente non interviene su un cross e Cop, a porta spalancata, mette alto. E' forse la svolta del match, perché a questo punto la pressione dei sardi cala, e i contropiede della Roma si fanno più pericolosi. Garcia toglie Ljajic per Paredes. Al 35' contropiede iniziato da Sanabria, schierato come centravanti, proseguito da Torosidis e concluso da Verde, che da posizione defilata trova Brkic. Al 41', però, ancora Verde si libera sulla sinistra, disegna un cross per Paredes al vertice opposto dell'area e l'argentino conclude al volo trovando il gol sul secondo palo. Una splendida rete che chiude la partita, e che rende solo una sgradita postilla il gol di testa di M'Poku negli ultimi secondi, con i centrali giallorossi ancora distratti.
Dunque, finalmente una reazione. Dopo sei partite imbarazzanti, e una galleria dalla quale non sembrava vedersi la luce, una Roma in estrema difficoltà di uomini trova una vittoria fondamentale nell'economia del campionato. Buon per tutti che Daniele Verde, scelta discussa prima della gara, si sia rivelato il migliore in campo, capace di inventare due reti in una partita che sarebbe, anche con i giallorossi al massimo delle forze, stata complicata. E' lampante che si tratta di una squadra in convalescenza, soprattutto per come ha giocato il secondo tempo, ma la medicina non può che essere la vittoria.
 
Simone Luciani
 
Cagliari-Roma 1-2
 
CAGLIARI: Brkic; Gonzalez (61′ Mpoku), Rossettini, Capuano, Avelar; Dessena, Conti, Donsah; Ekdal (79′ Sau), Joao Pedro; Cop (84′ Longo). A disp.: Colombi, Cragno, Ceppitelli, Balzano, Farias, Barella, Murru, Crisetig, Husbauer. All.: Zola
ROMA: De Sanctis; Torosidis, Yanga Mbiwa, Astori, Holebas; Pjanic, Keita, Nainggolan; Ljajic (73′ Paredes); Totti (62′ Sanabria), Verde. A disp.: Skorupski, Spolli, Maicon, Calabresi, Pellegrini, Marchegiani, Uçan, Cole, Vestenicky.
All.: Garcia
ARBITRO: Tagliavento ASSISTENTI: Posado – Di Fiore IV UOMO: Vivenzi ADD 1: Calvarese ADD 2: Baracani
Marcatori: 38′ Ljajic, 86′ Paredes, 95′ M’Poku
NOTE Ammoniti 35′ Rossettini, 42′ Ljajic, 79′ Cholevas, 81′ Sanabria, 81′ Paredes, 82′ Mpoku

[08-02-2015]

 
Lascia il tuo commento