Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

Roma, ancora un pari: a Firenze 1-1

Ennesimo primo tempo regalato, poi nella ripresa la rezione: Ljajic risponde a Gomez.

Ancora un pareggio, ed ennesima prestazione identica, in serie. A Firenze, dopo una prestazione pur leggermente superiore a quelle del 2015, è andata in scena la Roma cui purtroppo ci siamo dovuti abituare: inconsistente nel primo tempo, reattiva nella prima parte della ripresa e poi di nuovo conservativa nel finale. Ne è venuta fuori, come hanno osservato molti commentatori, una bella partita. Ma, a dirla tutta, se è così il maggior merito va dato alla Fiorentina.
PRIMO TEMPO - Rudi Garcia sceglie il centrocampo muscolare, con Strootman, De Rossi e Nainggolan, sposta Florenzi in difesa a destra, al posto di Maicon, e schiera il tridente Totti-Iturbe-Ljajic. In difesa torna Manolas. La gara inizia con entrambe le squadre che ci provano, eppure la Fiorentina dà subito la sensazione di mettere in difficoltà la retroguardia giallorossa con un possesso di palla molto veloce. Ciò che la Roma non riesce a fare. E, alla prima occasione, i viola trovano il gol: con i giallorossi stretti nella propria area, Pizarro conclude dai 20 metri e Gomez, da distanza ravvicinata, trova la deviazione vincente. A questo punto, la Roma va in confusione, e la Fiorentina produce il massimo sforzo per chiudere la gara. Prima Manolas chiude Pasqual con il fisico all'ingresso dell'area piccola, poi Basanta, in un'azione fotocopia di quella del gol, trova una deviazione da ottima posizione ma mette fuori. Garcia, invece, alla mezz'ora deve riununciare a Strootman per un colpo al ginocchio operato: dentro Pjanic. Al 32' l'occasione più chiara per la Roma: Nainggolan svetta di testa su azione di corner e trova una grande deviazione di Tatarusanu. Al 38', ancora occasione viola con Tomovic che in diagonale sfiora il palo. 
SECONDO TEMPO - Come accaduto nelle ultime uscite, la Roma si presenta in campo con un'altra pelle, e schiaccia subito la Fiorentina nella sua trequarti. Al 4' lancio di Totti e progressione di potenza di Iturbe su Basanta, che offre un grande assist per Ljajic, che segna e non esulta davanti ai suoi ex tifosi. A questo punto, la Fiorentina sbanda, e i giallorossi sembrano poterne approfittare. Al 13', grande verticalizzazione di Totti per Iturbe che si presenta a tu per tu con Tatarusanu, ma gli spara addosso. Proprio perché le prestazioni della Roma sembrano sfornate in serie, passata la furia i padroni di casa tornano anche padroni del centrocampo, e avanzano il baricentro d'azione. Al 19' Mati Fernandez raccoglie uno scarico al limite dell'area e batte di prima, sparando altissimo. Montella inserisce Kurtic, Marcos Alonso e Babacar per Fernandez, Pasqual e Gomez, mentre Garcia risponde con Destro per Totti e Maicon nel finale. La gara si mantiene ad alta intensità, ed è la Fiorentina ad avere l'occasione più limpida per vincerla: Tomovic sfrutta la serataccia di Holebas e prova a concludere sul primo palo in piena area, trovando un grande De Sanctis. 
La Roma continua a dare l'impressione di essersi infilata in un tunnel dal quale non riesce a uscire. Regalare il primo tempo agli avversari può essere spiegato soltanto a livello mentale, con un blocco che non si capisce per quale motivo sia scattato, e purtroppo nemmeno come superarlo. La squadra continua a evidenziare enormi limiti nella circolazione di palla e nella costruzione di azioni da gol. A questo punto del campionato, è probabile che questi enigmi verranno risolti troppo tardi. Buoni segnali da Iturbe, mentre Pjanic sembra svanito ormai da mesi.
 
Simone Luciani
 
Fiorentina-Roma 1-1
 
FIORENTINA (3-5-1-1): Tatarusanu; Tomovic, G. Rodriguez, Basanta; Joaquin, M. Fernandez (63′ Kurtic), Pizarro, B. Valero, Pasqual (68′ Alonso); Cuadrado; M. Gomez (78′ Babacar). A disp.: Lezzerini, Rosati, Richards, Hegazi, Ilicic, Vargas, Diamanti. All.: Montella
ROMA (4-3-3): De Sanctis; Florenzi, Yanga Mbiwa, Manolas, Holebas; Strootman (34′ Pjanic), De Rossi, Nainggolan; Iturbe, Totti (78′ Destro), Ljajic (87′ Maicon). A disp.: Skorupski, Lobont, Astori, Calabresi, Uçan, Somma, Cole, Verde, Borriello. All.: Garcia
Arbitro: Banti di Livorno. Assistenti: Faverani e Passeri. IV uomo: Costanzo. Assistenti di porta: Rizzoli e Gervasoni.
Marcatori: 19′ Gomez, 49′ Ljajic
NOTE Ammoniti 58′ Pizarro, 91′ Cuadrado

[26-01-2015]

 
Lascia il tuo commento