Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

La Roma soffre e vince a Udine

I giallorossi si impongono per 1-0, con rete contestata di Astori.

Al di là delle polemiche, per la Roma arrivano tre punti pesantissimi. In un campo storicamente ostico, e in un turno, quello del ritorno dalle vacanze natalizie, che tradizionalmente non porta bene ai colori giallorossi, la vittoria di Udine lancia gli uomini di Rudi Garcia verso un derby attesissimo e consente, come minimo, di tenere la scia della Juventus, stasera impegnata contro l'Inter.
PRIMO TEMPO - Il tecnico francese, a sorpresa, lascia in panchina Mattia Destro (visibilmente deluso), assieme ai diffidati Nainggolan e Florenzi. In campo invece dal primo minuto Kevin Strootman, che affianca De Rossi e Pjanic. In difesa Astori viene preferito a Yanga-Mbiwa, mentre in attacco c'è il tridente Totti-Ljajic-Iturbe. Il canovaccio è quello prevedibile: la Roma prova a gestire palla e a costruire, mentre l'Udinese cerca le ripartenze. Al 15' scambio nello stretto fra Pjanic e Strootman, con l'olandese che viene anticipato al momento del tiro, da posizione molto favorevole. Al 17' l'episodio che fa girare il match: cross di Francesco Totti su punizione dai 30 metri e testa di Astori, che centra l'incrocio interno. La palla rimbalza nei pressi della linea: il collaboratore di porta Maresca rimane impassibile ma, dopo alcuni secondi, interviene l'arbitro Guida che assegna il gol. Dalle immagini la palla sembra entrata per intero. L'indecisione del sestetto arbitrale innervosisce la partita. L'Udinese prova a reagire, in una gara comunque molto bloccata e avara di emozione, e al 27' costruisce la più grande occasione della partita: gran giocata di Di Natale in area e cross nell'area piccola, con Gabriel Silva che tocca ma spedisce clamorosamente a lato. Al 38', invece, si scatena Iturbe, che penetra sulla destra e scarica a centroarea per Totti che, contrato, conclude troppo centralmente. 
SECONDO TEMPO - La ripresa si apre di nuovo a ritmi compassati. I giallorossi vanno però in difficoltà a causa di un Maicon che subisce un vistosissimo calo fisico, e al 21' viene sostituito da Torosidis. Entra anche Florenzi per Francesco Totti. L'Udinese avanza il baricentro, senza però riuscire a trovare spazi, ed è anzi la Roma, in ripartenza, a collezionare una bella serie di occasioni. Al 32' nuova azione di Iturbe che serve Ljajic, il quale confeziona un gran pallone per Pjanic al limite, ma il tiro del bosniaco è parato da Karnezis. Al 38' Ljajic subisce un colpo al ginocchio e deve lasciare il posto ad Emanuelson (si parlerà a lungo di Destro lasciato in panchina, in favore di un giocatore teoricamente dato come partente). Proprio l'olandese viene servito a tu per tu con Karnezis da un grande spunto di Florenzi, ma il portiere devia in angolo. Ancora lui, però, dà vita a un altro episodio che farà discutere, con un intervento scomposto su Kone in area. Guida valuta il tocco del pallone, ma il rigore poteva starci. Clamorosa occasione finale per Florenzi, che a tu per tu con Karnezis si fa ipnotizzare.
Ha ragione il tecnico dei friulani Andrea Stramaccioni quando dice che il risultato è stato deciso, e molto, dagli episodi. Così come è vero che la Roma, nel finale, ha sofferto la pressione dell'Udinese. Ma è altrettanto vero che i giallorossi si sono difesi con ordine e hanno collezionato diverse occasioni da gol (che avrebbero dovuto concretizzare). Fra i singoli, benissimo Kevin Strootman, decisamente più in condizione rispetto alle prime uscite dopo l'infortunio. In miglioramento anche De Rossi e Iturbe. Una ripartenza, tutto sommato, incoraggiante sia sul piano del risultato che della mentalità.
 
Simone Luciani
 
Udinese-Roma 0-1
UDINESE: Karnezis; Danilo, Domizzi, Piris; Widmer, Allan, Guilherme (80′ Fernades), Kone, G.Silva (68′ Pasquale), Di Natale (68′ Thereau), Geijo. A disp.: Brkic, Scuffet, Belmonte, Bubnjic,  Hallberg, Jaadi, Jankto, Vutov.
All.: Stramaccioni
ROMA: De Sanctis; Maicon (66′ Torosidis), Manolas, Astori, Holebas; Pjanic, De Rossi, Strootman; Iturbe, Totti (66′ Florenzi), Ljajic (83′ Emanuelson). A disp.: Lobont, Skorupski, Yanga-Mbiwa, Somma, Cole, Paredes, Nainggolan, Destro, Borriello. All.: Garcia
ARBITRO: Guida. COLLABORATORI: Marzaloni e Crispo. IV UOMO: Paganessi. ADD1: Tagliavento. ADD2: Maresca
Marcatori: 17′ Astori
NOTE: Ammoniti 46′ Maicon, 51′ Pjanic, 71′ Astori, 88′ Torosidis, 90′ Emanuelson

[06-01-2015]

 
Lascia il tuo commento