Giornale di informazione di Roma - Sabato 24 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

Roma, in vacanza con una nuova sconfitta

I giallorossi perdono 1-0 a Genova: decide Fetfatzidis nel finale.

Che la Roma fosse in vacanza da almeno tre settimane, era evidente. A trasportare i giallorossi dalle ferie “virtuali” a quelle reali, l'ultima di campionato: gli uomini di Garcia, ampiamente rimaneggiati, hanno rimediato la terza sconfitta (inutile) consecutiva nella Genova rossoblu. Dopo un buon primo tempo, i capitolini hanno rallentato decisamente il ritmo e, a causa di uno svarione finale, hanno regalato i tre punti ai padroni di casa.

Garcia ha lasciato a casa gli uomini sicuri del posto in nazionale, onde evitare infortuni, e concede spazio dal primo minuto a Jedvaj (schierato a destra), Bastos, Florenzi a centrocampo e Ricci in attacco. In porta confermato Skorupski, che al 20' sventa il primo pericolo del match su colpo di testa ravvicinato di Marchese. In generale, la Roma imposta la gara sul consueto possesso di palla senza particolari acuti. In effetti, c'è un unico momento nell'arco dei 90 minuti nel quale i giallorossi danno l'impressione di poter passare, ed è alla mezz'ora del primo tempo. Perin, galvanizzato dalla convocazione in nazionale, è però eccezionale in due occasioni: prima esce a valanga su Ricci, servito da Destro, e respinge la conclusione da distanza ravvicinata, poi è bravissimo a deviare in corner un bolide di Ljajic dal limite dell'area. Il portiere del Genoa si segnala anche per un paio di interventi più “ordinari” nel finale di tempo.
Nella ripresa, invece, si fatica davvero a trovare emozioni, almeno fino al 39'. I due tecnici rivoluzionano le rispettive squadre, e Garcia dà spazio a Mazzitelli, Totti e Dodò. A sei minuti dal termine, l'episodio che cambia il corso di una partita che sembrava destinata senza sussulti allo 0-0: Nainggolan sbaglia grossolanamente un retropassaggio e favorisce Fetfatzidis, che si invola davanti a Skorupski e lo batte con un mezzo pallonetto.

Di certo non si può dire che sia stato un gran finale di campionato, per la Roma: tre sconfitte consecutive testimoniano come i giallorossi non siano stati che la brutta copia di ciò che abbiamo ammirato per il resto del campionato, e che speriamo di rivedere già all'alba di quello che verrà. Ma sono anche il segnale del lavoro svolto da Rudi Garcia sul piano mentale, della determinazione e della concentrazione. Buone prove, comunque, di Jedvaj e, soprattutto, Skorupski.

Simone Luciani

Genoa-Roma 1-0

GENOA: Perin, De Maio, Burdisso,Portanova, Marchese, Calaió (74′ Konate), Vrsaljko, Centurion (89′ Motta), Sturaro, Cabral, Sculli (69′ Fetfatzidis).
A disp.: Bizzarri, Blaze, Donnarumma, Di Santanonio, Hromada, Todisco, Tagliavacche, Lucarini.
All.: Gasperini
ROMA: Skorupski; Jedvaj, Benatia, Castan, Bastos; Ricci (59′ Mazzitelli), Nainggolan, Taddei; Florenzi, Destro (77′ Dodò), Ljajic (73′ Totti)
A disp.: Lobont, Adamo, Balasa, Battaglia, Boldor, Ferri, Marin, Proietti Gaffi,.
All.: Garcia
ARBITRO: Irrati di Pistoia.
Marcatori: 84′ Fetfatzidis
NOTE Ammoniti 56′ Jedvaj

[18-05-2014]

 
Lascia il tuo commento