Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

Roma devastante: Atalanta spazzata via

3-1 ai nerazzurri all'Olimpico, con reti di Taddei, Ljajic e Gervinho. Monumentale Totti.

Sconcertante. Sconcertante questa Roma, per la facilità irrisoria con cui ha risolto l'ennesima partita. Vittima sacrificale, stavolta, la pur valida Atalanta di Colantuono, sorpresa positiva di questo girone di ritorno e sorpresa, negativa invece, l'estate scorsa, quando una becera messa in scena dei suoi tifosi puntava a colpire proprio Roma e la Roma. La pietanza è servita, nonostante i tanti assenti fra gli uomini di Garcia. Ma nelle grandi squadre succede che anche chi sembrava ormai accantonato, come Taddei, Dodò o Ljajic, entra e può fare la differenza.
PRIMO TEMPO – Garcia torna a schierare titolare Adem Ljajic, complici le assenza di Florenzi e Destro in attacco, mentre Taddei prende il posto di Pjanic e Toloi quello di Benatia. A sinistra torna Dodò, preferito a Romagnoli per dare più spinta sulle fasce. Un minuto appena, e Gervinho semina il panico in area su azione di corner, ma il suo cross ravvicinato dal fondo viene respinto da Consigli. Stessa sorte per una conclusione dell'ivoriano dal limite all'11'. Al 12', però, la Roma corona un inizio arrembante con il vantaggio: Dodò rimette un gioco dal fondo un pallone che sembrava perso, Totti manca l'aggancio di petto ma alle sue spalle c'è Taddei, che scarica un destro sporco in porta. Trovato il gol, i giallorossi rallentano, mantenendo comunque il controllo del gioco. Al 36' azione veloce Totti-Ljajic-Nainggolan, col belga che conclude di prima da centroarea ma la palla esce di un soffio. Sono le prove tecniche di raddoppio che, splendido, arriva al 43': Totti apre dai 20 metri per De Rossi, che a tu per tu con Consigli serve Ljajic, il quale a porta vuota mette in rete. E' il gol della sicurezza.
SECONDO TEMPO – Come sempre, la Roma torna in campo con un filino di eccessivo rilassamento nelle gambe, e al 5' Denis, in uno dei pochi palloni giocati, si presenta a tu per tu con De Sanctis, lo aggira ma si trova davanti un monumentale Daniele De Rossi che in scivolata respinge. Colantuono prova a cambiare con Livaja per De Luca, ma al 17' c'è il 3-0: ottima verticalizzazione di Ljajic per Gervinho, che parte sul filo del fuorigioco e folgora Consigli in diagonale. Parte così la girandola dei cambi, con Baselli e Lucchini per Estigarribia e Stendardo da una parte, e Bastos per Totti. Nel frattempo, Ljajic centra il palo dai 25 metri. Al 29', invece, nuova splendida apertura di Totti per Dodò che salta l'uomo e mette nell'area piccola per Gervinho, che sbaglia clamorosamente a porta spalancata. Al 32', fulmine a ciel sereno, cross di Benalouane e testa di Migliaccio che mette in rete. Finale d'accademia, con Romagnoli e Ricci per Maicon e Ljajic.
Delle vittorie di quest'anno, forse quella di oggi è stata la più devastante. Sostanzialmente, c'è stata una sola squadra in campo, ed è perfino complicato citare i migliori in campo. Straordinari Totti, De Rossi e Gervinho, ottimi Ljajic, Dodò, Nainggolan e Taddei (ed è comunque un torto nei confronti degli altri). La Juve è lontana, forse troppo, ed è questo l'unico cruccio: che una delle più belle Rome di sempre chiuderà senza scudetto. Probabilmente...

Simone Luciani

Roma-Atalanta 3-1

ROMA: De Sanctis; Maicon (dal 34' s.t. Romagnoli), Toloi, Castan, Dodò; Nainggolan, De Rossi, Taddei; Gervinho, Totti (dal 31' s.t. Bastos), Ljajic (dal 42' s.t. Ricci). (Skorupski, Lobont, Jedvaj, Torosidis, Mazzitelli, Berisha). All. Garcia.
ATALANTA: Consigli; Benalouane, Stendardo (dal 28' s.t. Lucchini), Yepes, Brivio; Estigarribia (dal 22' s.t. Baselli), Cigarini, Migliaccio, Bonaventura; De Luca (dal 14' s.t. Livaja), Denis. (Sportiello, Frezzolini, Nica, Bellini, Raimondi, Giorgi, Carmona, Kone, Betacourt). All. Colantuono.
ARBITRO: Guida di Torre Annunziata (Padovan-Vuoto/Passeri/Bergonzi-Baracani).
MARCATORI: Taddei al 13', Ljajic al 45' p.t.; Gervinho al 18', Migliaccio al 33' s..t.
NOTE: spettatori 41.366, incasso 1.073.946 euro. Ammoniti Stendardo al 6' p.t. per g.s., Cigarini al 32' p.t. per g.s. Estigarribia al 20' s.t. per g.s. Angoli: 4-5. Recuperi: 1' nel p.t., 3' nel s.t.

[12-04-2014]

 
Lascia il tuo commento