Giornale di informazione di Roma - Martedi 27 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

La Roma va: battuto anche il Sassuolo

Al Mapei 0-2: in rete Destro e Bastos. Rizzoli prima concede un rigore ai neroverdi e poi lo revoca.

La corsa continua. Con qualche affanno di troppo, la Roma vince anche a Reggio Emilia contro il Sassuolo, e ora si siederà davanti alla tv ad assistere con serenità a Napoli-Juventus. Ancora una volta decisiva una rete di Mattia Destro, che ha sbloccato una partita altrimenti ostica, mentre nel finale è Bastos, con il suo primo gol in giallorosso, a mettere al riparo i giallorossi da sgradite sorprese. Ben 5 mila i tifosi giunti dalla capitale.

PRIMO TEMPO – Garcia lascia in panchina ancora una volta Adem Ljajic, in favore di Destro, Gervinho e Florenzi, mentre in difesa Maicon non ce la fa e lascia il posto a Torosidis. I primi venti minuti della Roma sono a trazione anteriore, e già al 2' Florenzi affonda sulla destra e mette nell'area piccola un gran pallone per Destro, anticipato di un soffio da Mendes. L'appuntamento col gol è rimandato di poco: al 16' Nainggolan ruba palla a un poco reattivo Missiroli e verticalizza per Destro, che è ancora una volta implacabile a tu per tu con Pegolo. Trovato l'1-0, i giallorossi abbassano il ritmo, e di molto (mercoledì nuovo impegno infrasettimanale col Parma). Al 34', episodio assai insolito: Sansone finisce a terra in area su contrasto con Benatia e l'arbitro Rizzoli prima lascia correre, poi, su segnalazione dell'arbitro di porta concede il rigore e infine, dopo un lunghissimo colloquio con i giocatori, cambia idea. Dalle ricostruzioni pare che Sansone, interpellato dallo stesso Rizzoli, abbia detto di essere prima scivolato e poi toccato con la mano dal difensore romanista. Il contatto appare veniale, ma il lungo stop pare deconcentrare la Roma.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa i padroni di casa alzano il baricentro, anche se, a conti fatti, le occasioni più importanti saranno per gli uomini di Garcia. All'8' Destro si libera bene al limite su servizio di Pjanic, ma conclude centralmente. Al 13' è invece Florenzi a impegnare Pegolo dalla distanza, ma il portiere respinge. Di Francesco prova ad aumentare la pressione con Zaza al posto di Biondini, mentre Garcia si tutela con Taddei per Pjanic. Al 29' Gervinho riceve al limite dell'area piccola un gran pallone da Destro, ma viene contrato da Mendes. La girandola di cambi vede l'ingresso di Totti per Destro, Masucci per Floccari e Bastos per Destro. Nel finale sono prima Sansone con un grande slalom e poi Cannavaro con una conclusione dal limite a creare grattacapi alla retroguardia giallorossa, ma la Roma chiude il conto al 5' dei 6 minuti di recupero, quando Taddei recupera palla sulla trequarti avversaria e cede a Totti, che mette Bastos a tu per tu con Pegolo: il brasiliano, di sinistro, non sbaglia.
Dunque, ancora una volta una gara non brillantissima ma solida, determinata e cinica della Roma, che con Destro in campo ha perso in agilità e rapidità di manovra ma ha guadagnato, e molto, in cinismo. Così, la differenza tecnica vista in campo ha pesato implacabilmente. Oltre al centravanti, da segnalare le prestazioni di Nainggolan e Romagnoli. L'obiettivo Champions si avvicina a grandi passi.

Simone Luciani

Sassuolo-Roma 0-2

SASSUOLO Pegolo; Gazzola, Mendes, Cannavaro, Longhi; Biondini (dal 17' s.t. Zaza), Chibsah, Missiroli; Berardi (dal 36' s.t. Farias), Floccari (dal 30' s.t. Masucci), Sansone. (Pomini, Polito, Antei, Ariaudo, Terranova, Ziegler, Rosi, Magnanelli, Sanabria). All. Di Francesco.
ROMA De Sanctis; Torosidis, Benatia, Castan, Romagnoli; Pjanic (dal 28' s.t. Taddei), De Rossi, Nainggolan; Gervinho (dal 40' s.t. Bastos), Destro (dal 34' s.t. Totti), Florenzi. (Lobont, Skorupski, Jedvaj, Toloi, Maicon, Dodò, Mazzitelli, Ricci, Ljajic). All. Garcia.
ARBITRO Rizzoli di Bologna
MARCATORI Destro (R) al 16' p.t. e Bastos (R) al 51' s.t.
NOTE Ammoniti Mendes e Romagnoli per gioco scorretto. Recupero p.t. 3', s.t. 6'.

[30-03-2014]

 
Lascia il tuo commento