Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

Il Napoli beffa la Roma

Al San Paolo finisce 1-0 per i partenopei: la Roma spreca tanto, e Callejon colpisce nel finale.

A volte il calcio è ingiusto, e stasera è toccata alla Roma. Quella vista al San Paolo è stata infatti, per volume di gioco e intensità, una delle migliori prove stagionali dei giallorossi. Ma se l'essenza di questo gioco è il gol, è lì che gli uomini di Garcia sono mancati: almeno cinque occasioni clamorose sono state gettate al vento in modo banale, e alla fine il Napoli, nullo o quasi per 80 minuti, ha sferrato il colpo vincente con Callejon. Un colpo che riaccende la battaglia per il secondo posto.
PRIMO TEMPO – A sorpresa, Rudi Garcia tiene in panchina Mattia Destro, puntando su un attacco senza prime punte: Bastos, Pjanic e Florenzi giostrano infatti alle spalle di Gervinho. In difesa, recupera Maicon. Nel Napoli centrocampisti contati, a causa dell'assenza di Jorginho e Behrami. Dopo 6' la prima occasione per la Roma: pallone filtrante di Strootman per Gervinho, che a tu per tu con Reina tenta un improbabile colpo di testa che favorisce il portiere. Al 12' proprio l'olandese, dopo una brutta caduta sul ginocchio destro (non il sinistro, colpito duro in nazionale), deve abbandonare il campo: si teme un interessamento dei legamenti. Dentro Taddei. Al 23' Nainggolan, che prenderà la squadra per mano per tutta la gara, ci prova al volo dai 20 metri, ma Reina è ben piazzato. Al 33' Maicon, diffidato, si fa ammonire per una simulazione al limite dell'area. Ma è una Roma che mostra grande capacità di palleggio e attacca magistralmente gli spazi. Così al 38' Gervinho sciupa una grande occasione a tu per tu con Reina, facendosi ipnotizzare dal portiere. Al 43' gran sinistro di Bastos, fin qui in ombra, dal limite dell'area, ma è ancora superlativo Reina sotto la traversa. Nel finale l'unico squillo del Napoli, con Mertens che prova il tiro a giro di destro ma trova l'ottima risposta di De Sanctis.
SECONDO TEMPO – Nella ripresa il copione non cambia, pur con le squadre più lunghe. Proprio la distanza fra i reparti causa un'occasione enorme per gli azzurri, che in contropiede mettono Callejon davanti a De Sanctis, che para miracolosamente. Sei minuti più tardi, Higuain ha la palla buona in piena area ma il suo tiro di prima finisce alto. Al 15' è invece Maicon (fondamentale il suo recupero) a concludere dal limite: il tiro viene deviato e Reina ha un riflesso felino nel deviare in corner. Benitez toglie uno spento Hamsik per Insigne, mentre Garcia inserisce Ljajic (visibilmente scontento per l'esclusione) per Florenzi. Non prima, però, che proprio Florenzi abbia l'ennesima grande occasione: su cross di Maicon, il suo colpo di testa da distanza ravvicinata finisce fuori. Al 37', l'inaspettato colpo letale del Napoli, che sa di beffa: Ghoulam ha campo libero sulla sinistra e disegna un cross col contagiri per Callejon che, perso da Romagnoli, infila De Sanctis di testa sotto al sette. Nel disperato assalto finale Garcia getta nella mischia Destro proprio per Romagnoli. Nel recupero bolide di Maicon dal limite e palla che esce di pochissimi centimetri. Non era serata.
Purtroppo, nel calcio non si vince ai punti ma con i gol, e la mancanza di un vero bomber nella Roma si sente eccome. La scarsa concretezza sotto porta ha compromesso una gara che i giallorossi meritavano almeno di pareggiare, e ha riaperto il discorso per il secondo posto. Se una differenza si è vista, in campo, è di certo in favore degli uomini di Garcia, e questo alla lunga non potrà non pesare. Ma la partita di stasera ha dimostrato che nulla è deciso, e che non saranno ammessi cali di tensione di qui in avanti. Dalla cintola in su, diversi singoli sotto tono.

Simone Luciani

Napoli-Roma 1-0

NAPOLI Reina; Maggio, Fernandez, Albiol, Ghoulam; Dzemaili (dal 16' s.t. Henrique), Inler; Callejon (dal 40' s.t. Pandev), Hamsik (dal 28' s.t. Insigne), Mertens; Higuain (Colombo, Doblas, Reveillere, Britos, Radosevic, Bariti, Duvan). All. Benitez.
ROMA De Sanctis; Maicon, Benatia, Castan, Romagnoli (dal 39' s.t. Destro); Nainggolan, Strootman (dal 12' s.t. Taddei); Florenzi (dal 30' s.t. Ljajic), Pjanic, Bastos; Gervinho (Lobont, Skorupski, Toloi, Dodò, Torosidis, F. Ricci, Mazzitelli). All. Garcia.
ARBITRO Rocchi di Firenze.
MARCATORI Callejon al 36' s.t.
NOTE Ammoniti Maicon per simulazione, Callejon per comportamento non regolamentare, Taddei per scorrettezze. Angoli 3-4. Recupero: 3' p.t., 3' s.

[10-03-2014]

 
Lascia il tuo commento