Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

La Roma passeggia sul Livorno

3-0 all'Olimpico e partita a senso unico: gol di Destro, Strootman e Ljajic.

Poco più di una passeggiata. In questo la Roma ha trasformato la gara contro il Livorno, in vista della supersfida di Coppa Italia di martedì con la Juventus. Una partita sbloccata all'inizio e nella quale, ancora una volta, i giallorossi non hanno lasciato agli avversari una sola occasione da rete. Il primo tempo, in particolare, è stato impressionante per quantità e qualità di gioco e occasioni prodotte. Fra le molte belle notizie, il ritorno al gol di Adem Ljajic (per la verità molto bene nelle ultime partite, nonostante i troppi critici).
PRIMO TEMPO – Rudi Garcia non risparmia il turn over, in vista delle tre sfide ravvicinate. Fuori dunque Maicon, Totti e Florenzi e dentro Torosidis, Destro e Ljajic. A centrocampo si torna al trio “classico”. Dopo 5' il vantaggio: azione sulla destra di Ljajic, cross nell'area piccola, tacco di Gervinho e tocco vincente di Destro. Da rivedere la posizione di Gervinho. Da qui in poi i giallorossi danno vita a un vero e proprio assedio nei confronti di un Livorno (esordio per Perotti in panchina) la cui distanza tecnica è francamente esagerata. Al 16', su azione di corner, rovesciata ravvicinata di Benatia su sponda di De Rossi e palla alta. Due minuti dopo affondo sulla destra di Torosidis e scarico per Ljajic, che colpisce però male. Al 26' gran pallone di De Rossi che mette Destro davanti a Bardi, il quale è bravo a parare. Al 27' ancora Destro ha il pallone buono da distanza ravvicinata, ma non riesce a deviare in porta un gran cross di Torosidis. Due minuti dopo è invece Gervinho (ancora spento) a presentarsi a tu per tu col portiere del Livorno, che para in due tempi. Al 35' arriva finalmente il raddoppio: passaggio filtrante di Strootman per Destro, cucchiaio respinto sulla linea e tiro vincente a porta vuota proprio dell'olandese. Al 40' bel cross al volo di Ljajic per Gervinho in area piccola, ma l'ivoriano mette fuori. Al 44' gol annullato a Destro, che trafigge Bardi con un destro dal limite ma sulla traiettoria trova Castan in posizione di fuorigioco influente.
SECONDO TEMPO – La ripresa inizia sulla falsariga del primo temnpo. Al 4' subito un affondo di Ljajic e cross basso per Destro intercettato da Bardi. Al 15' contropiede concluso da Pjanic, il cui tiro viene deviato da un difensore. Poi, Garcia inserisce Florenzi per Gervinho e Nainggolan per Pjanic. Al 29' grande penetrazione centrale di Ljajic che si presenta a tu per tu con Bardi, il quale para ancora una volta. Il serbo ha modo di rifarsi, finalmente, al 32', quando conclude un contropiede con un gran destro dai sedici metri che fredda l'estremo difensore del Livorno. Ultimi quindici minuti con Totti per Destro e qualche spazio in più concesso agli amaranto, che non creano occasioni ma provocano un'ammonizione per Castan che poteva decisamente essere evitata.
Se c'era bisogno di un biglietto da visita per la sfida con la Juve, non ce n'era uno migliore di questo. La Roma ha dominato in lungo e in largo, mostrando di aver reagito con rabbia alla sconfitta di Torino. Una partita eccellente, nella quale spicca finalmente Adem Ljajic, sperando che il gol possa finalmente sbloccarlo. Nel corso della gara la notizia dell'arrivo a Roma di Michael Bastos, che rafforzerà la fascia destra. E ora, tutti pronti per la supersfida di Coppa.

Simone Luciani

Roma-Livorno 3-0

ROMA: De Sanctis; Torosidis, Benatia, Castan, Dodò; Pjanic (dal 24' s.t. Nainggolan), De Rossi, Strootman; Ljajic, Destro (dal 34' s.t. Totti), Gervinho (dal 22' s.t. Florenzi) (Skorupski, Lobont, Jedvaj, Marquinho, Burdisso, Maicon, Taddei, F. Ricci, Borriello). All. Garcia.
LIVORNO: Bardi; Ceccherini (dal 31' s.t. Lambrughi), Rinaudo Valentini; Piccini, Biagianti, Duncan (dal 1' s.t. Borja), Greco, Mbaye; Benassi (dal 36' s.t. Mosquera); Paulinho (Anania, Aldegani, Gemiti, Emeghara, Belingheri, Luci, Emerson, Coda, Tiritiello). All. Perotti.
ARBITRO: Russo di Nola.
MARCATORI: Destro al 6', Strootman al 36' p.t.; Ljajic al 33' s.t..
NOTE: spettatori 35.010, incasso 855.971 euro. Ammoniti: Castan per gioco scorretto. Angoli: 7-0. Recupero: 1' p.t., 2' s.t..

[18-01-2014]

 
Lascia il tuo commento