Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

Coppa, la Roma c': con la Samp decide Torosidis.

I giallorossi vincono 1-0 all'Olimpico: il gol del greco dopo 5'.

Avanti con calma. Dopo la sconfitta a Torino, la Roma prova ad assorbire la botta e passa il turno di Coppa Italia contro la Sampdoria senza eccessivi affanni. Ad avere la meglio dei blucerchiati è bastato un gol a inizio gara di Torosidis, una delle tante seconde linee schierate da Rudi Garcia. Una gara ben giocata nel primo tempo, dove ancora una volta i giallorossi hanno costruito e sprecato molto, e piuttosto sottotono nella ripresa. Esordio, intanto, per Raja Nainggolan.

PRIMO TEMPO – E' proprio il belga la sorpresa nella formazione iniziale di Garcia, che lo schiera assieme a De Rossi e Taddei (Bradley è sulla rampa di lancio per Toronto). In difesa Torosidis prende il posto di Maicon e Burdisso quello di Benatia, mentre in attacco spazio a Ljajic, Destro e Florenzi. Al 5' subito il gol: bella azione di contropiede a sinistra sull'asse Ljajic-Dodò, con quest'ultimo che va al cross, il tocco di Destro viene respinto e Torosidis mette in rete a porta vuota. La prima parte di gara conferma che la Roma è pericolosa soprattutto quando trova gli spazi per partire in contropiede. Spazi che d'altronde la Samp di Mihajlovic, anch'essa rimaneggiata, non è in grado di chiudere. Al 24' Nainggolan potrebbe bagnare il proprio esordio con un gol a coronamento di un contropiede, ma è bravo il portiere Fiorillo a respingere di piede. Un minuto più tardi Destro ha la possibilità di sfondare in area ma, dopo un'azione personale, sbaglia lo scarico dal fondo. Al 29' ottimo scambio fra Florenzi e Ljajic, con quest'ultimo che conclude da centroarea e Fiorillo è bravo. Si supera, il portiere blucerchiato, dieci minuti più tardi, quando Florenzi conclude a botta sicura da distanza ravvicinata per due volte e per due volte trova il miracolo del portiere (il secondo da terra).

SECONDO TEMPO – La ripresa parte con le squadre lunghe, e diverse potenziali occasioni da entrambe le parti. Dopodiché, recuperato l'equilibrio, la partita si spegne, con una quantità importante di errori in costruzione e una Samp comunque incapace di reagire. A dimostrazione che Mihajlovic non ci creda poi molto, il cambio con Petagna di Pozzi. Dall'altra parte, dentro Strootman e Gervinho per Nainggolan (buon esordio e ammonizione) e Florenzi. L'ivoriano prova a partire in un paio di occasioni, ma si perde al momento del passaggio. Di emozioni, dunque, non ce ne sono.

E' vero che non era questa la partita per verificare quanto la Roma abbia reagito al brusco stop di domenica, ma è altrettanto vero che, in una gara a eliminazione diretta, lo scivolone poteva anche capitare. Così non è stato, anche se i giallorossi hanno gettato al vento davvero troppe occasioni. Con questa vittoria, il 21 gennaio la Roma tornerà a sfidare la Juventus, stavolta all'Olimpico. Un'immediata occasione di rivincita.

Simone Luciani

Roma-Sampdoria 1-0

ROMA: Skorupski; Torosidis, Burdisso, Castan, Dodò (92′ Benatia); Nainggolan (69′ Strootman), De Rossi, Taddei; Florenzi (75′ Gervinho), Destro, Ljajic. A disp.: De Sanctis, Lobont, Jedvaj, Maicon, Marquinho, Ricci, Totti, Caprari. All. Garcia
SAMPDORIA: Fiorillo; Fornasier, Rodriguez, Salamon, Castellini; Maresca (80′ Gentsoglou), Obiang; Wszolek, Sansone, Bjarnason (89′ Gavazzi); Pozzi (60′ Petagna). A disp.: Da Costa, Costa, Renan, Mustafi, Berardi, Barillà, Soriano, Poulsen, Eramo. All. Mihajlovic.
Arbitro: Tommasi di Bassano del Grappa. Assistenti: Paganessi e De Luca.IV uomo: Tagliavento
Marcatori: 6′ Torosidis

[09-01-2014]

 
Lascia il tuo commento