Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

Roma, un pareggio inutile

Con l'Inter 1-1 (reti di Totti su rigore e Palacio). Ancora tante occasioni buttate, ma la Champions ormai un miraggio.

Troppo poco. La giornata era quella buona: scontro diretto dopo il mezzo passo falso di tutte le dirette rivali. E invece, la Roma non è riuscita ad andare oltre l’1-1 contro un’Inter tutt’altro che irresistibile. La prova dei giallorossi, come da copione, è spaccata in due: dopo una buona mezz’ora iniziale che ha portato al vantaggio, infatti, la squadra si è allungata, dapprima concedendo il pari ai nerazzurri, e poi manovrando in maniera arruffona e disordinata.

PRIMO TEMPO – Zeman deve rinunciare all’ultimo momento a Pjanic, il cui provino non  è positivo: il centrocampo, dunque, è quello tutto muscolare Florenzi-De Rossi-Bradley. Per il resto, la squadra è quella titolare. La prima occasione dopo tre minuti: cross di Lamela su contropiede e Osvaldo sfiora di testa da distanza ravvicinata. Al 6’ è ancora l’argentino a mettersi in luce con un tiro da centroarea, ma il pallone termina alto. Al 21’ il vantaggio: Ranocchia entra infatti in scivolata su Bradley lanciato a rete e lo affossa, più col corpo che con i piedi, e Orsato concede il calcio di rigore. La trasformazione è di Francesco Totti. A questo punto, la squadra indietreggia e si spacca in due, concedendo campo a un’Inter fin qui assente. Dopo un tiro a girare di poco fuori di Lamela, grande occasione per Livaja, che anticipa Marquinhos e colpisce il palo. Al 38’ Juan Jesus svetta su tutta la difesa giallorossa su azione di corner, ma il suo colpo di testa termina fuori. Ma, proprio quando il primo tempo sembrava archiviato, arriva la doccia fredda: Guarin recupera infatti una respinta al limite dell’area, entra di prepotenza su Piris e, favorito da un infortunio muscolare di De Rossi, dal fondo mette nell’area piccola un pallone facile facile, che Palacio non sbaglia.

SECONDO TEMPO – Negli spogliatoi rimane proprio De Rossi, e al suo posto entra Tachtsidis. La maggiore occasione della ripresa arriva dopo cinque minuti, ed è per Osvaldo, che a tu per tu con Handanovic si allunga il pallone. Da quel momento inizia una fase del match assai brutta, in cui le squadre, stanche e allungate, trovano spazi ma non li sfruttano, con tanti tanti errori in fase di rifinitura. Stramaccioni inserisce Obi e Rocchi, mentre il boemo risponde con Perrotta e Destro, al posto di Totti. Nel finale è ancora la Roma ad avere le maggiori opportunità per passare. Al 34’ Piris stoppa un cross in piena area, ma il suo destro termina alto. Al 38’, invece, è Handanovic a salvare l’Inter su un bel tiro dal limite di Lamela.

A conti fatti, un pareggio che non va bene a nessuno, ma specialmente non va bene alla Roma. Perché i giallorossi dovrebbero dare vita a una rimonta forsennata, per sperare nella Champions League, e invece arrancano, e scivolano addirittura alle spalle del Milan in classifica. Ancora una volta sono state tantissime le occasioni sprecate, e a questo si è aggiunta una palpabile stanchezza, dovuta probabilmente alla Coppa Italia. Fra i singoli, molto male sia De Rossi che Tachtsidis, e solita pallida prova di Balzaretti. Tante le indecisioni, poi, di Goicoechea. Il campionato sta scivolando, partita dopo partita, verso l’inutilità. E’ banale dirlo, ma i tifosi meriterebbero altro.

Simone Luciani

Roma-Inter 1-1

ROMA: Goicoechea; Piris, Marquinhos, Castan, Balzaretti; Bradley, De Rossi (45′ Tachtsidis), Florenzi; Lamela, Osvaldo, Totti (81′ Destro). A disp. Lobont, Stekelenburg, Burdisso, Dodò, Pjanic, Tachtsidis, Taddei, Perrotta, Marquinho, Destro. All.: Zeman.
INTER: 1 Handanovic; 23 Ranocchia, 26 Chivu, 40 Juan Jesus; 4 Zanetti, 55 Nagatomo (57′ Obi), 21 Gargano (84′ Mudingayi),  31 Pereira;  14 Guarin, 18 Palacio, 88 Livaja (74′ Rocchi). A disp.: 27 Belec, 77 Di Gennaro, 6 Silvestre, 42 Jonathan, 19 Cambiasso , 16 Mudingayi, 17 Mariga, 20 Obi, 24 Benassi, 41 Duncan, 82 Bessa, 18 Rocchi. All.: Stramaccioni.
Arbitro: Orsato di Schio.
Marcatori: 22′ Totti, 46′ Palacio.
Note: 22′ Ranocchia 23′ Lamela, 42′ Osvaldo, 44′ De Rossi, 50′ Pereira, 76′ Juan Jesus, 90′ Rocchi Spettatori 42.052.

[20-01-2013]

 
Lascia il tuo commento