Giornale di informazione di Roma - Domenica 25 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Slam dunk
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Slam dunk
 
 

Virtus Roma si ferma al Forum

MIlano troppo forte per il quintetto romano

Si interrompe dopo quattro successi la striscia dell'Acea Roma, che esce sconfitta e ridimensionata, almeno stando al punteggio finale 77-56, dal confronto con la prima della classe, l'EA7 Armani Milano matematicamente qualificata da capolista ai prossimi playoff. Confronto impari quello disputato al Forum di Assago davanti 9.000 persone, con la Virtus incapace di resistere alle folate dei padroni di casa guidati da uno straripante Alerssandro Gentile e da un immarcabile Samuardo Samuels.

Dopo l'avvio choc, nel quale la Virtus non trova il canestro nè da vicino nè tantomeno da lontano (chiuderà con un desolante 2/25 da tre punti, solo in questa statistica imitata dall'Olimpia, a sua volta 2/19), è nel corso del secondo periodo di gioco che la Virtus, contando sulle rotazioni del quintetto del coach di casa Luca Banchi, si riavvicina a distanze più umane, per chiudere il primo tempo sotto di otto punti (35-27). Determinante per i capitolini la presenza sul parquet di Ndudi Ebi, gravato però dai falli a carico e per questo condizionato nel rendimento finale. Negative invece le prove di Stipcevic e Bobby Jones, imprecisi al tiro oltre ogni aspettativa e raramente capaci di impensierire la difesa locale.

Il terzo quarto di Melvin Ejim, scatenato in attacco ed autore della migliore prova stagionale con 18 e 8 rimbalzi, riporta ancora la Virtus sotto di sei punti, ma la cattiva gestione offensiva e le percentuali insufficienti al tiro consentono l'inevitabile e stavolta definitivo allungo dei rossi milanesi. L'ultimo quarto di gioco rappresenta un lungo trasferimento fino alla sirena finale, con le prodezze individuali di Gentile a impreziosire una gara altrimenti assai scontata per quanto riguarda l'esito finale e costellata da troppe imprecisioni al tiro per entrambe le squadre.

Nulla è però pregiudicato per la Virtus, ancora in corsa per un posto ai playoff, sebbene chiamata a fronteggiare un calendario poco agevole che la vedrà opposta domenica 19 alle 18,15 all'Enel Brindisi, uscita sconfitta dall'anticipo in terra di Sicilia e vogliosa di guadagnarsi la quinta piazza in classifica.

Andrea De Paolis

[12-04-2015]

 
Lascia il tuo commento