Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Slam dunk
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Slam dunk
 
 

Virtus Roma fuori dall'Europa

Inopinata sconfitta interna coi belgi

Serata da dimenticare per la Virtus Roma, che oltre a perdere la gara coi belgi del Mons Hainaut 60-61, interrompendo prematuramente e quasi matematicamente il cammino nell'Eurocup, rischia di perdere anche il pivot Trevor Mbakwe, uscito malconcio già all'intervallo e la cui presenza per la prossima sfida di campionato è seriamente a rischio.

Tutto quello che poteva andare male, per la squadra romana, accade puntualmente, a partire dai risultati dagli altri campi, che pregiudicano già a metà partita le residue speranze virtussine di continuare la propria esperienza in Europa. Così, nel secondo tempo, torna sul parquet la brutta copia della squadra che, pur senza entusiasmare, nei primi 20' era riuscita a controllare agevolmente i non irresistibili belgi, fin qui sempre sconfitti nelle sei precedenti uscite. Finisce quindi tra i fischi dell'inviperito, infreddolito e sparuto pubblico, una gara soporifera che certifica definitivamente i problemi di costruzione e di amalgama all'interno del gruppo guidato da Dalmonte. Hosley diventa quasi ufficialmente un caso, con il suo atteggiamento che indispettisce tutti, a partire dal coach, col quale il rapporto non è ancora decollato, per passare ai tifosi, letteralmente imbufaliti dalle sue scelte cervellotiche, per finire ai compagni, che non sappiamo quanto gradiscano il suo evidente egoismo.

I belgi del Mons Hainault ringraziano sentitamente, fieri di aver cancellato lo zero alla casella delle vittorie e felici di averlo fatto grazie ad una rimonta che si è concretizzata a poco più di un minuto dalla fine, quando un gioco da tre punti ha consentito l'agognato sorpasso, con la Virtus incapace di trovare il canestro della vittoria, a coronamento del tiro al bersaglio - mancato - che è stato la costante dei secondi venti minuti di gioco, un lungo ed estenuante festival dell'errore.

Le ire del presidente Toti, sceso infuriato negli spogliatoi alla sirena finale, non lasciano sperare nulla di buono per i giocatori, attesi peraltro ad un incontro di difficoltà massima nel prossimo turno di campionato - lunedi 2 dicembre alle ore 20,30 al Palatiziano - opposti alla corazzata EA7Milano. Vedremo se la squadra saprà ritrovare la concentrazione palesata solo tre giorni fa nella vittoriosa trasferta di Cremona e soprattutto se sarà della partita Mbakwe, senza la cui presenza diventa quasi impossibile immaginare un successo interno, che pure sarebbe necessario alla non soddisfacente classifica della balbettante Virtus attuale.

Andrea De Paolis

[27-11-2013]

 
Lascia il tuo commento