Giornale di informazione di Roma - Martedi 27 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Slam dunk
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Slam dunk
 
 

Virtus e Calvani si dicono addio

Il divorzio arriva a causa di divergenze con la societÓ

''La Virtus Roma comunica che il rapporto di lavoro con coach Marco Calvani e' da considerarsi concluso''. Lo afferma la societa' capitolina dal proprio sito. ''La societa' ringrazia coach Calvani per il grande lavoro svolto, per aver portato la squadra a una storica finale scudetto e per l'apporto dato in questi anni al club. La societa' augura al tecnico le piu' rosee soddisfazioni professionali'', prosegue la nota. Sotto la guida tecnica di Calvani, la Virtus Roma ha disputato un'annata eccezionale arrivando fino alla finale scudetto, persa in 5 partite contro Siena. ''La stagione appena conclusa e' stata complessa sotto l'aspetto interpersonale nei rapporti tra me e l'allenatore, almeno nella parte finale dell'anno. Durante questo periodo ho scelto di accantonare i problemi e smussare gli angoli nell'interesse del risultato sportivo'', spiega il general manager Nicola Alberani. ''Nonostante questo 8 giorni fa ho fatto un'offerta scritta a Marco nel tentativo concreto di appianare le divergenze e tentare un riavvicinamento, ma nelle discussioni e col passare dei giorni ho capito che sarebbe stato impossibile convivere ancora. Da qui la mia scelta di ritirare l'offerta fattagli'', prosegue.

''Ritengo, con grande onesta', che si tratti di una scelta dolorosa ma necessaria: nei giorni di trattativa in cui attendevamo una sua risposta ci ho pensato a lungo e sono arrivato alla conclusione che ripartire nascondendo la polvere sotto al tappeto non sarebbe stato un atto di responsabilita''', dice ancora Alberani. ''Alla luce di quanto sopra ritengo di aver preso la decisione piu' giusta nell'interesse della societa', avendo io la delega per tutta la parte sportiva. Ho chiamato Marco e senza rancore gli ho spiegato la mia posizione. Lo ringrazio sinceramente di quanto fatto per il club e gli auguro il meglio per la sua carriera'', conclude il general manager.

[03-07-2013]

 
Lascia il tuo commento