Giornale di informazione di Roma - Sabato 24 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Slam dunk
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Slam dunk
 
 

La Virtus non passa

Varese un muro, Roma eliminata

Finisce in semifinale contro la Cimberio Varese la corsa della Virtus Roma nelle Final Eight di Coppa Italia. Vincono i lombardi 81-71 una gara più equilibrata di quanto dica il punteggio finale e che si è decisa solo negli ultimi minuti.

La squadra guidata da Frank Vitucci ha prevalso nettamente in un fondamentale decisivo nel basket moderno, il tiro da tre, nel quale ha avuto percentuali molto elevate, al contrario di Roma (13/25 contro 3/21). Oltre a questo aspetto, Varese ha prevalso in tutti i confronti diretti, fatta eccezione per quello dei playmaker, dove Jordan Taylor ha avuto la meglio su Mike Green.

La battaglia sotto canestro tra Dunston e Lawal, che nella gara di campionato di due mesi fa aveva visto prevalere il secondo, è stata questa volta favorevole al varesino, intimidente con ben cinque stoppate; la marcatura di Ebe Ere ai danni di Datome ha limitato clamorosamente il talento sardo, che ha dovuto forzare troppe conclusioni, finendo con un desolante 4/16 al tiro per soli 11 punti; Bobby Jones ha avuto inevitabili difficoltà a limitare il potenziale offensivo di Ebe Ere, mentre ha dovuto alzare bandiera bianca, e con lui tutta la Virtus, di fronte all'indiscusso MVP della partita, il talento serbo Dusan Sakota, che ha concluso la sua gara con 21 punti ed un percorso pressochè netto al tiro.

Ciò nonostante Roma è riuscita a rimanere pienamente in partita fino al 35', sul 65-63. Da lì in poi i romani si sono bloccati in attacco, con una serie di forzature specie di Datome, mentre dalla parte opposta Green ed Ere hanno colpito da tre, causando un minibreak di 6-0 dal quale la Virtus non si è più ripresa.

Finisce con questa per certi versi inevitabile sconfitta la bella avventura della Virtus Acea Roma, tornata dopo quattro anni alle Final Eight di Coppa Italia, di cui è riuscita ad essere innegabile protagonista.
"Indubbia soddisfazione, seppure nell'amarezza della sconfitta" nelle parole di Marco Calvani a fine partita, per la bella figura offerta dalla sua formazione durante le due gare disputate nella manifestazione milanese.

Roma si rituffa perciò dalla prossima settimana nel campionato, in cui sarà di scena domenica prossima alle ore 20 contro la storica rivale Milano, per una gara che mette di fronte la più bella sorpresa contro la più grossa delusione della stagione, almeno fino ad oggi.

Da segnalare, a proposito del campionato, la riapertura della campagna abbonamenti per le rimanenti  sette partite casalinghe della Virtus, con un mini-abbonamento da sottoscrivere presso il Palazzetto dello Sport oppure on line.
Andrea De Paolis

[09-02-2013]

 
Lascia il tuo commento