Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Slam dunk
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Slam dunk
 
 

Final Eight: capolavoro a MIlano

Virtus Roma batte Cantý e vola in semifinale

Spettacolare affermazione per la Virtus Roma, che approda in semifinale di Coppa Italia, superando 89-85 la Foxtown Cantù. Una partita preparata alla perfezione da Calvani, che ha trovato protagonisti sempre diversi, alcuni dei quali inaspettati, durante l'arco dei quaranta minuti.

Se il primo quarto (25-18) ha visto dominare offensivamente Gani Lawal, sul quale Cusin ha potuto opporre scarsa resistenza, il secondo periodo di gioco (50-44) ha visto ergersi protagonista Gigi Datome con alcuni canestri degni di  ancora più prestigiosi palcoscenici, che hanno permesso alla Virtus di scavare il primo solco nel punteggio (46-34 al 18') rintuzzato dalla precisione dall'arco dei 6,75 dei canturini, costante peraltro di tutti i quaranta minuti.

Alla ripresa delle ostilità dopo l'intervallo lungo, Roma ha allungato decisamente la pressione difensiva e come spesso accade in questa stagione ha piazzato un parziale importante. Olek Czyc ha dominato in attacco, con rimbalzi offensivi e punti, ma anche in difesa ha fatto la voce grossa. Concluso il terzo quarto avanti di quindici (54-69) Roma ha toccato il massimo vantaggio un minuto dopo, sul 73-54 dopo un canestro di Datome.

E lì si è spenta la luce. Sospinta dalle triple di Jonathan Tabu, arrivate dopo quelle di Mazzarino e Leunen che avevano sorretto l'altrimenti sterile attacco canturino, la squadra di Trinchieri è stata capace di produrre un controbreak in pochi minuti. Con ancora quattro minuti da giocare il distacco era sceso a soli sei punti (81-75 al 36'). L'erosione del vantaggio romano proseguiva fino all'ultimo minuto, quando Roma se ne ritrovava solo uno (82-81), dopo un gioco da tre punti di Brooks.

Erano Jordan Taylor con una penetrazione, due liberi di D'Ercole, due di Datome con successiva discussa decisiva stoppata, a vanificare una volta per tutte le ambizioni di rimonta canturine, affidate ad un Tabu tanto bravo quanto coraggioso e premiato dalla sorte. Il tiro libero del definitivo più quattro era di Bobby Jones, a sancire una vittoria sofferta nel finale, ma meritata per quanto espresso durante l'arco dei quaranta minuti.

Con questa per certi versi inaspettata vittoria, la Virtus Roma si guadagna così l'accesso alla semifinale di sabato pomeriggio, dove affronterà la Cimberio Varese che nell'altro quarto di finale ha avuto la meglio facilmente sui padroni di casa dell' EA7 Milano. Palla a due alle 17,45.

Per quanto riguarda il campionato, da segnalare la riapertura della campagna abbonamenti per le rimanenti partite casalinghe della Virtus, con un mini abbonamento da sottoscrivere presso il Palazzetto dello Sport oppure on line.
Andrea De Paolis

[07-02-2013]

 
Lascia il tuo commento