Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Muro crollato vicino alla basilica di Santa Balbina

Broccoli "č solo un muro di fratta, paragone strumentale con Pompei"

Un muro adiacente alla basilica paleocristiana di Santa Balbina, nei pressi del Circo Massimo, all'Aventino, è crollato improvvisamente. La notizia si è appresa solo oggi ma il cedimento sarebbe avvenuto due mesi fa, durante le forti piogge del periodo natalizio.

Si tratta di una parete di cinta lunga circa 50 metri ed alta due che circonda un terreno del comune di Roma. Contrariamente a quanto appreso in un primo momento il danno interesserebbe una parte di muro senza grande valore archeologico né storico.

"Da anni denunciavamo il pericolo di crolli – ha detto il rettore della basilica mons. Alfredo Sipione – e nessuno ci ha ascoltati".

UMBERTO BROCCOLI - A confermare lo scarso valore storico archeologico della parete crollata è stato anche il sovrintendente Umberto Broccoli “Si tratta di quello che viene definito “muro di fratta”, insomma un muro moderno che non ha più di cento anni. Non ci sono dunque problemi strutturali per la Basilica. Si sta facendo, forse in maniera strumentale –ha detto Broccoli- un paragone del tutto improprio con il caso Pompei e questo non giova ai tecnici che lavorano ogni giorno e seriamente sulla tutela dei Beni culturali di Roma”.
 
 

[24-02-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE