Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Rugby
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Rugby
 
 

6 Nazioni, Mallett sceglie il XV per il Galles

Sabato l'Italia affronterà il Galles al Flaminio: per quella che probabilmente sarà la partita decisiva del 6 Nazioni Mallett schiera Burton

L’Italia di Mallett si avvicina alla partita contro il Galles di sabato prossimo, snodo fondamentale di questo 6 Nazioni (e non solo). Lo fa cambiando la terza formazione in tre partite, un po’ per scelta un po’ per necessità. Se il reparto dei tre quarti è confermato in toto (McLean estremo, e poi Masi-Sgarbi-Canale-Bergamasco: dietro Mallett sembra aver individuato i suoi interpreti preferiti) l’Italia che affronterà i dragoni presenta l’ennesima mediana inedita: rientra Burton all’apertura, mentre Semenzato è confermato mediano di mischia. Orquera, titolare a Twickenham, torna quindi in panchina dove siederà anche Canavosio, ancora una volta mediano di mischia di riserva. Gli altri due cambi sono negli avanti: Barbieri farà reparto in terza linea con capitan Parisse e Zanni, mentre in seconda linea rientra Dellapè a fare coppia con Geldenhuys. I tre davanti sono sempre loro: Castrogiovanni e Perugini, con Ghiraldini in mezzo nonostante le tante critiche piovute sul tallonatore azzurro dopo la disfatta londinese di due settimane fa.

Anche in panchina si vede qualche faccia nuova. C’è infatti Manoa Vosawai, del Benetton Treviso, per lui 7 caps e un rapporto con la nazionale mai del tutto decollato. Al posto di Garcia c’è il giovane Benvenuti, utile multiruolo da spedire dentro a partita in corsa. La maglia numero 16 se la prende Festuccia e non Ongaro.

Questa dunque l’Italia a cui Mallett si affida per la partita casalinga contro il Galles, una partita che probabilmente deciderà il futuro dell’Italia in questo 6 Nazioni e forse anche il destino del coach sudafricano. Difficile infatti aspettarsi una vittoria nel prossimo turno del Torneo quando al Flaminio arriverà la Francia, e altrettanto difficile puntare tutto sull’ultimo incontro, a Edimburgo, contro la Scozia. È sabato che l’Italia deve raccogliere qualcosa. Le dichiarazioni della vigilia fanno presagire una partita attenta e chiusa, con gli azzurri a impostare il gioco sugli avanti per impedire le folate dei dragoni.

Di fronte l'Italia avrà un Galles reduce dalla vittoria in casa della Scozia per 24-6. L’unico cambio rispetto al XV vittorioso a Edimburgo è il rientrante Stephen Jones che si prende la maglia numero 10. James Hook (apertura contro la Scozia ed estremo contro l’Inghilterra) giocherà secondo centro. C’è il folletto Shane Williams, probabilmente al suo ultimo 6 Nazioni.

Italia
15 Luke McLean ; 14 Andrea Masi ; 13 Gonzalo Canale ; 12 Alberto Sgarbi ; 11 Mirco Bergamasco ; 10 Kristopher Burton ; 9 Fabio Semenzato ; 8 Sergio Parisse ; 7 Robert Barbieri ; 6 Alessandro Zanni ; 5 Quintin Geldenhuys ; 4 Santiago Dellapè; 3 Martin Castrogiovanni ; 2 Leonardo Ghiraldini ; 1 Salvatore Perugini

A disposizione: 16 Carlo Festuccia ; 17 Andrea Lo Cicero ; 18 Valerio Bernabò ; 19 Manoa Vosawai ; 20 Pablo Canavosio ; 21 Luciano Orquera ; 22 Tommaso Benvenuti

Galles
15 Lee Byrne; 14 Morgan Stoddart, 13 James Hook, 12 Jamie Roberts, 11 Shane Williams; 10 Stephen Jones, 9 Mike Phillips; 8 Ryan Jones, 7 Sam Warburton, 6 Dan Lydiate, 5 Alun-Wyn Jones, 4 Bradley Davies; 3 Craig Mitchell, 2 Matthew Rees ; 1 Paul James

A disposizione
: 16 Richard Hibbard, 17 John Yapp, 18 Jonathan Thomas, 19 Josh Turnbull, 20 Tavis Knoyle, 21 Rhys Priestland, 22 Leigh Halfpenny

Antonio Scafati

[24-02-2011]

 
Lascia il tuo commento