Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Nomadi, domani vertice in prefettura

Alemanno vuole accelerare la realizzazione delle tendopoli

Un anno fa, il 15 febbario 2010, chiudeva definitivamente i battenti il campo nomadi Casilino 900. A 12 mesi esatti di distanza, quello della sistemazione dei rom resta un problema  ancora tutto da affrontare. 

E bisogna farlo al più presto, afferma oggi il sindaco Alemanno, perché ogni giorno che passa può essere molto pericoloso. La situazione è precipitata, anche agli occhi dell’opinione pubblica, dopo la morte tra le fiamme dei 4 piccoli rom a Tor Fiscale.

C’è dunque molta attesa per la riunione di domani al Viminale, quando ci sarà l’incontro con il Prefetto e commissario straordinario per l’emergenza nomadi Giuseppe Pecoraro. Ne dovrebbe scaturire un quadro più chiaro degli interventi da attuare, in particolare la realizzazione delle tendopoli che dovranno accogliere gli sfollati dai minicampi abusivi disseminati in tutta la città. Il sindaco ha già fatto sapere di avere pronto un progetto che sarà consegnato proprio domani.

Intanto l’autopsia effettuata sui corpi dei quattro bambini svela che il decesso è avvenuto per asfissia, sarebbero quindi morti nel sonno, senza accorgersi di nulla e senza avere il tempo di tentare la fuga. Fuga che peraltro sarebbe stata per loro impossibile visto che la porta della baracca, stando alle ipotesi della scientifica, sarebbe stata chiusa a chiave dall’esterno.
 
 

[15-02-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE