Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Teatro Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Teatro Roma
 
 

Sette

Nancy Brilli torna al Teatro Sistina portando in scena sette donne come sono i peccati capitali

Nancy Brilli torna al Teatro Sistina portando in scena sette donne, come sono sette i peccati capitali, e con loro altrettante vite, esperienze e monologhi. “Sette” e' uno sguardo divertito e divertente sulla vita moderna, sui suoi vizi, le sue paure e le sue nevrosi, per uno spettacolo tutto inedito, costruito intorno a una delle attrici più amate dei nostri palcoscenici. "Lo spettacolo – ha spiegato l'attrice - ha avuto una gestazione complicata: addirittura alcuni autori che hanno ritirato all'ultimo il soggetto. Ma ora sono molto orgogliosa di questa creatura che sento profondamente mia".

A disegnare le sette figure femminili ci hanno pensato altrettanti autori. Tra i quali Barbara Alberti che si è occupata della Lussuria, Iaia Fiastri dell'Accidia, Francesco Freyrie della Gola, Piergiorgio Paterlini dell'Invidia, Carla Signoris della Superbia, Franca Valeri dell'Ira e Paolo Villaggio dell'Avarizia. A Claudio Pallottini, invece, si deve il testo che “cuce” tutto lo spettacolo.

Non è una rappresentazione di satira di costume, anche se non si risparmieranno le frecciate contro l'ipocrisia e i luoghi comuni, con cui si liquidano troppo spesso i cambiamenti epocali del ruolo della donna. Non è nemmeno una piece di teatro civile che lamenta i troppi ostacoli che la società frappone alla realizzazione e alla felicità della donna, anche se non divertenti analisi sul tema. ''Chi l'ha detto che leggerezza e superficialità siano sinonimi - ha affermato il regista Marco Mattolini -, che il divertimento vero debba per forza andare a braccetto con la volgarità, che per catturare il pubblico sia necessario ricorrere alla banalità degli stereotipi televisivi? Parte da qui la nostra scommessa, la nostra piccola sfida nel mettere in scena uno spettacolo un po' diverso dal solito, ma con tutte le caratteristiche adatte a coinvolgere il pubblico in una serata divertente, emozionante, attuale, ma anche di un certo spessore''.                                                                                                    

Accanto alla Brilli, sul palco, con la loro comicità assurda e stralunata, ci sono i musicisti Dosto&Yevski e la Musicomix Orchestra.

Le scene sono firmate da Francesco Fassone, i costumi da Patrizia Pontesilli, il disegno luci da Maurizio Fabretti e il suono da Maurizio Capitini.

[14-02-2011]

 
Lascia il tuo commento