Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Precari Lazio Service in protesta

manifestazione di fronte alla Regione Lazio

dipendenti di Lazio Service in protesta di fronte alla Regione Lazio

Ancora in piazza i dipendenti di Lazio Service per protestare contro gli accordi non mantenuti dalla Pisana.

Sono 900 dipendenti, 100 assunti a tempo indeterminato. Questi i numeri di chi lavora a Lazio Service, dal 2001 una delle più grandi realtà aziendali nel settore dei servizi attinenti alla gestione delle risorse umane nella nostra Regione.

Il 29 dicembre del 2006, Regione Lazio e sindacati prendono l’impegno attraverso un accordo, per procedere alla stabilizzazione di tuiti i lavoratori entro il 31 dicembre di quest’anno.

Le prime assunzioni erano attese entro il 31 gennaio 2007, mentre per i contratti in scadenza era prevista l’assunzione a tempo indeterminato dopo una pausa definita come stop tecnico. Ad oggi 280 dipendenti sono a casa. A questi in settimana se ne aggiungeranno altri 140. Sono i lavoratori interinali con scadenza contrattuale al 30 marzo. Ecco perché da questa mattina i precari di lazio service presidiano l’entrata della regione: rispetto degli accordi, chiarezza e concretezza. Ecco cosa chiedono.

Ma anche all’interno di chi lotta per ottenere il medesimo obiettivo, esistono filosofie di pensiero diverse. Durante la protesta abbiamo infatti incontrato un numero di lavoratori, che non si ritiene ben rappresentato dai sindacati.

“Nessuno gli ha dato mandato per farci diventare cassa integrati!" Le organizzazioni sindacali si limitino a far rispettare gli accordi persi il 29 dicembre 2006.”. Questo chiedono soprattutto i dipendendi di Lazio Service, che fanno capo ad obiettivo lavoro.

 
 

[26-03-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE