Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Rugby
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Rugby
 
 

6 Nazioni, quattro cambi per l’Italia

Nick Mallett ha scelto il XV da mandare in campo contro l’Inghilterra: dentro dal primo minuto Orquera, Canavosio, Bernabò e Del Fava

Qualche cambio forzato e qualche sorpresa: Nick Mallett ha annunciato il XV con il quale l’Italia sabato prossimo affronterà a Twickenham l’Inghilterra, nella seconda giornata del Torneo 6 Nazioni.

Sono quattro in tutto i cambi rispetto alla formazione battuta sabato scorso sul filo di lana dall’Irlanda. Canavosio parte titolare al posto dello sfortunato Edoardo Gori, infortunatosi nei primissimi minuti del match contro gli irlandesi: per lui lussazione gleno-omerale della spalla sinistra. Al suo posto Mallett ha chiamato Semenzato, 24 anni, che siederà in panchina. Completa la mediana Luciano Orquera, che rimpiazza Burton. Questa è invece una scelta tecnica, visto che l’apertura australiana sta bene e aspetterà il suo momento in panchina. Per Orquera si tratta della prima partita da titolare in un 6 Nazioni dal 2005. L’altro cambio forzato è quello di Josh Sole, che ha rimediato una distorsione alla caviglia destra nel corso del match contro l’Irlanda. Al suo posto Mallett lancia nella mischia Bernabò. In seconda linea, infine, a fare reparto con il confermato Geldenhuys ci sarà il compagno di club Carlo Del Fava. C’è Parisse, e su questo l’Italia tira un enorme sospiro di sollievo. Il capitano infatti è stato sottoposto a un intervento di parziale sutura della ferita al mignolo della mano sinistra, rimediata la scorsa settimana durante una partita con il suo club. Parisse però stringe i denti e non mancherà. Confermati tutti i tre quarti e la prima linea, con Castrogiovanni, Ghiraldini e Perugini pronti a sfidare gli avversari inglesi. 

L’Inghilterra ci aspetterà forte dei favori del pronostico (i bookmakers la danno come probabile vincitrice del Torneo), dopo aver battuto il Galles e consapevole di aver sempre sconfitto gli azzurri tutte le volte che li ha affrontati. Per l’occasione Martin Johnson, coach della nazionale inglese, non fa altro che confermare il XV che venerdì scorso ha espugnato il Millennium Stadium di Cardiff. Ancora dentro dall’inizio l’apertura Flood, con Wilkinson pronto a subentrare.


Italia
15 Luke McLean ; 14 Andrea Masi ; 13 Gonzalo Canale ; 12 Alberto Sgarbi ; 11 Mirco Bergamasco ; 10 Luciano Orquera ; 9 Pablo Canavosio ; 8 Sergio Parisse ; 7 Alessandro Zanni ; 6 Valerio Bernabò ; 5 Quintin Geldenhuys ; 4 Carlo Antonio Del Fava ; 3 Martin Castrogiovanni ; 2 Leonardo Ghiraldini ; 1 Salvatore Perugini

A disposizione: 16 Fabio Ongaro ; 17 Andrea Lo Cicero ; 18 Santiago Dellapè ; 19 Robert Barbieri ; 20 Fabio Semenzato ; 21 Kristopher Burton ; 22 Gonzalo Garcia

Inghilterra
15 Ben Foden ; 14 Chris Ashton ; 13 Mike Tindall ; 12 Shontayne Hape ; 11 Mark Cueto ; 10 Toby Flood ; 9 Ben Youngs ; 8 Nick Easter ; 7 James Haskell ; 6 Tom Wood ; 5 Tom Palmer ; 4 Louis Deacon ; 3 Dan Cole ; 2 Dylan Hartley ; 1 Andrew Sheridan

A disposizione: 16 Steve Thompson, 17 David Wilson, 18 Simon Shaw, 19 Hendre Fourie, 20 Danny Care, 21 Jonny Wilkinson, 22 Matt Banahan

Antonio Scafati

[10-02-2011]

 
Lascia il tuo commento